Urbanistica, approvati altri 4 piani di zona: Acqua Acetosa, Giardinetti, La Rustica e Settecamini

29

“Da oggi centinaia di famiglie potranno diventare effettivamente “proprietarie” delle proprie casa”, ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Maurizio Veloccia. L’Assemblea capitolina, infatti, ha approvato la delibera proposta dall’Assessorato all’Urbanistica per inserire i Piani di Zona Acqua Acetosa, Giardinetti, La Rustica e Settecamini tra quelli trasformabili e consentire a moltissime famiglie di trasformare il diritto di superficie in diritto di proprietà, “dando certezze a circa 55mila persone che aspettano da quasi 20 anni”, ha sottolineato l’Assessore. “Con questi altri 4 Piani, in poco più di due anni, abbiamo portato da 14 a 35 il numero dei piani trasformabili e, contestualmente, abbiamo messo in campo altre azioni: abbiamo riattivato le procedure di trasformazione in diritto di piena proprietà delle abitazioni coinvolte, abbiamo completamente informatizzato le procedure relative alle trasformazioni e sono state aggiornate le stime dei valori venali delle aree per il calcolo dei corrispettivi di affrancazione e trasformazione dovuti per legge, con un risparmio importante per i cittadini. Si tratta di innovazioni – ha proseguito Veloccia – che, nel loro insieme, costituiscono una piccola grande rivoluzione attesa da tantissime famiglie che finalmente potranno acquistare le proprie case o, in alcuni casi, rivenderle senza il vincolo sul prezzo massimo di cessione”. “Con la Delibera approvata oggi, inoltre, abbiamo dato mandato agli uffici di effettuare un nuovo aggiornamento delle stime dei valori venali delle aree per il calcolo dei corrispettivi di affrancazione e trasformazione dovuti per legge, con un risparmio medio per il cittadino superiore a quello già ottenuto nel 2023 che era di circa il 35%. Voglio ringraziare gli uffici del Dipartimento PAU per il lavoro svolto in questo senso che ci ha consentito di arrivare a questo risultato, e l’Assemblea Capitolina per aver compreso l’importanza di questo provvedimento con il suo contributo, averlo sostenuto e approvato”, ha concluso l’assessore Veloccia.