Il teatro incontra i bambini ai Giardini di Corcolle

40

Avvicinare i bambini e i ragazzi al teatro, attraverso un percorso che non si esaurisce nella visione di uno spettacolo, ma che vuole essere un’esperienza articolata da esplorare e valorizzare nei suoi molteplici aspetti, con la convinzione che il teatro sia strumento concreto di educazione. Questo l’intento portato avanti dalla Associazione Centro Culturale Talia che propone “Alzare il sipario è un gioco da ragazzi”, presso i Giardini di Corcolle nello spazio teatrale della Parrocchia San Michele Arcangelo (Municipio VI di Roma). Si tratta di un ciclo di spettacoli a ingresso gratuito in orario mattutino per le scuole dell’infanzia e primaria e in orario pomeridiano per le famiglie, con particolare attenzione ai centri diurni disabili e ai centri per famiglie sempre del VI Municipio. La rassegna si svolge fino al 23 aprile. Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico promosso da Roma Capitale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura. Gli spettacoli infrasettimanali sono dedicati alle scuole e si svolgono alle 10,30 mentre gli appuntamenti domenicali sono rivolti alle famiglie, con spettacolo alle 17.00. Tra gli spettacoli in calendario, il 16 e 17 aprile c’è “Il villaggio della pulce”, alle 10,30 per le scuole. È scritto e diretto da Roberto Disama. Con (in o. a.): Roberto Disma, Carla Recupero. Produzione: Teatro alla Lettera / Teatro Le Maschere. Lo spettacolo è un invito a riflettere sulla solidarietà, sul rispetto del prossimo, delle regole e della convivenza civile, sul senso di responsabilità e sull’uguaglianza. Capitan Desperta è un attore girovago della Commedia dell’Arte e visita un villaggio sovrastato da una torre e tenuto sotto scacco da una pulce, che vive sulla testa di un coccodrillo e beneficia di laute offerte dalla popolazione inerme e rassegnata. Con l’aiuto di una fornaia, Desperta scopre che il legittimo capovillaggio, adesso sostituito da un amico del coccodrillo, dorme di un sonno magico in cima alla torre e che, in passato, l’unico a opporsi a questa strana tirannia è stato un falcone di cui non si hanno più notizie. Desperta e la fornaia si impegneranno a fare chiarezza e a liberare il villaggio, ma solo con l’aiuto degli abitanti potranno riuscire nell’impresa. Attraverso la struttura fiabesca, lo spettacolo veicolerà ai bambini un messaggio fondamentale: com’è possibile operare nella solidarietà e nel rispetto del prossimo, superando gli ostacoli che creano divisione. Il 18 e 19 aprile ci sarà “Giallo papero”, alle 10,30 per le scuole. Lo spettacolo racconta la storia di una gatta che, appassionata di racconti gialli e con il fiuto da segugio, indaga sull’identità di un piccolo anatroccolo senza nome, apparentemente abbandonato dalla mamma papera. L’intento è quello di avvicinare i giovani spettatori ad un genere di teatro, quello del giallo o, per meglio dire, del mistery, che si basa sull’elemento sempre avvincente dell’indagine, strumento fondamentale per accrescere la conoscenza come per giungere ad ogni sorprendente scoperta finale. Lo spettacolo è scritto e diretto da Gigi Palla, con Gabriella Praticò e Natalia Cavalleri, costumi Amedeo D’Amicis, musiche originali Alessandro Cercato, pupazzi: Marte Pezzatini. La produzione: Teatro Le Maschere in collaborazione con 2Giga / Bloom Theatre. Età consigliata dai 4 agli 8 anni. Il 21, 22 e 23 aprile va in scena “Alice e Giovannino”, spettacolo prêt-à-porter per bambini dai 5 ai 10 anni. Giovannino Perdigiorno e Alice Cascherina, surreali e poetici personaggi di tante storie di Gianni Rodari prendono vita con pochi semplici gesti ed oggetti per le voci e i corpi di Natalia Cavalleri e Simona Vitale accompagnate dalla chitarra di Tommaso Alfonsi. Il palco diventa laboratorio di fantasia: proprio come nelle storie di Rodari, anche nella loro resa teatralizzata, il reale, il quotidiano si aprono a visioni “altre”, paradossali, ma apparentemente possibili. Lo spettacolo sta tra la lettura e la rappresentazione teatrale, leggero e breve predilige spazi intimi. Domenica lo spettacolo per le famiglie è alle 17,00, lunedì e martedì alle 10,30 c’è lo spettacolo per le scuole. La regia è di Simona Vitale. Di e con: Simona Vitale e Natalia Cavalleri. Produzione: Teatro Le Maschere.