Giubileo, lavori sulla Cristoforo Colombo: cantieri mobili e notturni

26

Sono iniziati i lavori notturni di riqualificazione profonda delle carreggiate interne di via Cristoforo Colombo. Le lavorazioni sono partite da Piazzale Cristoforo Colombo (Ostia) e proseguiranno fino all’altezza di Vitinia (circa 11 km). Il cantiere prevede il rifacimento di asfalto, segnaletica e la pulizia dei sistemi di raccolta delle acque meteoriche. Inizieranno la prossima settimana le lavorazioni nel tratto tra viale di Porta Ardeatina e Piazzale Pier Luigi Nervi (circa 6,5 km), in questo caso è prevista la realizzazione di sfalci, segnaletica orizzontale, pulizia delle banchine e riquotatura di chiusini e pulizia delle caditoie in orario diurno e notturno, mentre il rifacimento della pavimentazione stradale sarà sempre eseguito di notte. I lavori eseguiti da Anas (società del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane) hanno un costo complessivo di 15 Milioni di euro del Giubileo e si concluderanno a luglio 2024. Al termine di questa fase di lavoro verrà completata la strada nella tratta tra Vitinia e piazzale Nervi, per passare infine alle corsie laterali.

“Un’altra arteria romana è al centro di un imponente progetto di riqualificazione che punta anche alla sicurezza”, commenta l’assessore ai Lavori pubblici Ornella Segnalini. La Colombo si estende su 27 km, ha 8 corsie di marcia e a sud di Roma è la strada di penetrazione più importante. Il cantiere si svolgerà sulle corsie centrali fino all’estate, attraverso cantieri mobili, che ogni notte restituiranno ai romani un ulteriore tratto di strada completamente nuovo. Ora stiamo procedendo a monte e a valle dell’arteria cittadina, per poi intervenire sull’ultima tratta. Al termine dei lavori Anas, il Dipartimento Csimu si occuperà delle laterali, dove è stato fatto un progetto che tiene conto della manutenzione stradale anche in relazione alla presenza di numerosi apparati radicali. Abbiamo superato i 330 km di strade riqualificate – conclude Segnalini – e con questo ulteriore intervento aggiungiamo un altro tassello al programma di riqualificazione voluto con il sindaco Gualtieri”.