Tor Vergata, vandalizzata la panchina rossa anti-violenza

62

E’ stata vandalizzata la panchina rossa – simbolo della lotta alla violenza sulle donne – posta all’ingresso del Policlinico Tor Vergata di Roma, inaugurata nel 2022. Lo rende noto stesso Policlinico riferendo che il gesto, avvenuto nei giorni scorsi, «non è stato rivendicato da nessuno» e assicurando che «nei prossimi giorni la panchina rossa sarà ripristinata». «Preferiamo credere – commenta l’accaduto il direttore generale del Ptv, Giuseppe Quintavalle – che sia la conseguenza di un gesto balordo di qualche vandalo che distrugge, noncurante, il patrimonio pubblico e che si è sfogato senza tenere a bada la rabbia, il dolore o la propria frustrazione o ignoranza». «Rimane l’amarezza per l’accaduto – aggiunge – e questo ci rafforza nel nostro intento di creare sinergie con tutti gli attori che nell’ambito della società si impegnano con azioni concrete nella lotta contro la violenza sulle donne per realizzare un vero cambiamento culturale che abbia come valore fondante il rispetto della persona». Un caso simile era già successo all’università Sapienza. La panchina rossa, simbolo della violenza contro le donne e inaugurata dall’ateneo nei giorni di sconcerto per il femminicidio di Giulia Cecchettin, era stata vandalizzata poche ore dopo il taglio del nastro. Un’azione del Collettivo Zaum duramente contestata dalla rettrice Polimeni, che aveva annunciato l’immediata sostituzione.