Mario De Sclavis nuovo Comandante della Polizia Locale, la cerimonia di avvicendamento

47

Cerimonia ufficiale sulla piazza del Campidoglio, alla presenza del sindaco Roberto Gualtieri, per l’avvicendamento del Comandante Generale della Polizia Locale di Roma Capitale Mario De Sclavis al Comandante uscente Ugo Angeloni. Da quasi 40 anni nel Corpo di Polizia Locale, De Sclavis ha percorso tutti i gradi gerarchici. “Ringrazio il Sindaco e il comandante Angeloni, che ha portato il Corpo a un livello tecnologico mai visto finora, e tutti gli agenti che sono stati protagonisti in questi mesi”, ha dichiarato.  “Mi hanno detto – ha affermato il Sindaco Gualtieri – che questa cerimonia non si svolgeva da tempo, ed è giusto e positivo che abbia avuto luogo. Merito del nuovo e del vecchio comandante, merito della capacità di restituire orgoglio e senso di appartenenza al corpo della Polizia Locale, il cui ruolo è strategico e va oltre i compiti così importanti che ha. Ora siamo alla vigilia di eventi giganteschi, di sfide e di grandissimi problemi, ma la conoscenza acquisita dalla Polizia Locale è una risorsa per il nostro ambizioso progetto di rilancio della città”.

“È un momento di rinnovamento nella continuità – ha proseguito – un segnale sano di un Corpo che è cresciuto. Ora i vigili si apprestano a ricevere centinaia di nuovi assunti e, forti delle innovazioni, potranno accompagnare la città nella sfida del Giubileo, ma anche affrontare i problemi della sicurezza stradale, la legalità da affermare con intransigenza, ma nel dialogo con i cittadini. In questa città le regole si fanno rispettare, a volte con severità e durezza, ma con i cittadini consapevoli dell’essere una comunità, sapendo di avere nei vigili dei punti di riferimento. C’è tanto da fare – ha concluso il sindaco – Auguro a De Sclavis di fare bene su tantissimi fronti, a partire dal gigantesco lavoro sui cantieri che abbiamo aperto e che apriremo”.