Nascerà a viale Manzoni il primo Urban Center Metropolitano

41

Uno spazio per raccontare la pianificazione e la trasformazione urbana di Roma e della Città Metropolitana. È con questo obiettivo che nascerà il primo Urban Center Metropolitano di Roma, presentato oggi dal Sindaco Roberto Gualtieri, insieme all’Assessore all’Urbanistica, Maurizio Veloccia, alla Consigliera Delegata Bilancio Patrimonio Città Metropolitana Cristina Michetelli, al Consigliere Delegato Pianificazione urbanistica, Pianificazione strategica, Agricoltura e Difesa del suolo di Città Metropolitana Damiano Pucci e al Presidente Ordine degli Architetti di Roma e provincia Alessandro Panci. L’Urban Center avrà come missione principale informare e coinvolgere i cittadini nella pianificazione urbana e nelle politiche pubbliche. Sarà un “luogo” identitario che raccoglie, sotto il profilo scientifico-culturale, i processi di trasformazione della Città metropolitana e promuove la diffusione della cultura urbana tra i cittadini, favorendone la partecipazione attiva ai processi di cambiamento.

Il Centro sarà realizzato a Viale Manzoni, all’interno del compendio immobiliare che ospita la sede dell’ITIS Galileo Galilei, e si svilupperà su circa 1075 mq per una superficie parziale in ognuno dei 4 piani di circa 200.00 mq utili netti, mentre lo spazio esterno occuperà una superficie di 462 mq. L’edificio, di proprietà di Città Metropolitana, è stato messo a disposizione in base a un protocollo di intesa sottoscritto a ottobre con Roma Capitale ed è oggetto di un attuale lavoro di ristrutturazione, sempre a opera di Città Metropolitana, sia per interventi di consolidamento strutturale oltre che di ridefinizione delle superfici interne, in collaborazione con la Soprintendenza speciale Archeologia, Belle Arti e  Paesaggio di Roma, trattandosi di un bene vincolato. Roma Capitale sosterrà con 1 milione di euro le spese di allestimento dello spazio avvalendosi di Risorse per Roma S.p.A. Il “Progetto di fattibilità tecnica ed economica” per gli allestimenti interni ed esterni sarà selezionato attraverso un concorso di progettazione con procedura telematica aperta a tutti gli operatori economici in forma singola o associata in possesso dei requisiti indicati nel disciplinare.

La procedura di concorso sarà gestita dall’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia attraverso la piattaforma www.competitionarchitecturenetwork.it grazie ad un accordo attuativo di collaborazione. Il termine per la consegna degli elaborati e della documentazione amministrativa sarà entro le ore 12 del 25 febbraio 2024. Le attività e i contenuti promossi nell’Urban Center dovranno riferirsi a tutte le tematiche legate al territorio, sia che riguardino la singola porzione di esso, un intero municipio, la città nella sua interezza, e sia che riguardino l’area vasta metropolitana. Il filo conduttore sarà la conoscenza della città e del territorio e le sue trasformazioni e soprattutto i suoi riferimenti territoriali e urbani. L’Urban Center sarà anche uno spazio dedicato alla produzione di idee quindi, accanto ad una operazione di monitoraggio e aggiornamento continuo di quelle che sono le trasformazioni pensate, programmate, pianificate, progettate, attuate e realizzate,  sarà promossa la ricerca di nuove iniziative e progetti da mettere in rete per valorizzare tutte le potenzialità dei singoli interventi, creando conoscenze sistemiche, sinergie comparative e attenzioni partecipative. Sarà uno spazio polivalente e multimediale che ospiterà mostre, workshop ed eventi e favorirà le attività di ricerca e di collaborazione con enti e istituzioni nazionali e internazionali.