In VI Municipio nuovo centro raccolta ingombranti, sistema digitale per gli scarti

47

È stato inaugurato in via Casale di Cerroncino un nuovo centro raccolta, il primo in VI Municipio, che permetterà ai cittadini di conferire ingombranti, dispositivi elettronici, legno, metalli, sfalci e potatute, calcinacci, rifiuti speciali, medicinali scaduti, oli minerali e tutti gli altri rifiuti che non possono essere gettati nei cassonetti stradali. Si tratta di una struttura di circa 1.600 metri quadri di superficie con accesso auto diretto dalla strada, led wall informativi e uno speciale dispositivo elettronico usato per la prima volta a Roma che, tramite codice fiscale, permetterà di tracciare e profilare i comportamenti dei cittadini e i flussi di rifiuti per una migliore gestione ed efficienza. Trovandosi in prossimità del centro commerciale Roma Est, servirà la popolosa zona di Ponte di Nona. È il primo dei tre centri previsti nel Municipio delle Torri dal Piano rifiuti del Campidoglio: sarà seguito da una serie di interventi al servizio dei cittadini di un territorio che conta una popolazione di circa 250.000 abitanti.

“Con l’apertura di questo nuovo centro di raccolta prosegue il lavoro di efficientamento e potenziamento della rete delle strutture attrezzate per il conferimento gratuito dei materiali ingombranti, elettrici, delle apparecchiature elettroniche, degli inerti e di altri rifiuti che non devono assolutamente essere gettati nei cassonetti”, ha spiegato l’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti Sabrina Alfonsi, che ha inaugurato l’impianto insieme al DG Ama Alessandro Filippi e dal Presidente del Municipio VI Nicola Franco. “Come previsto dal piano per la chiusura del ciclo dei rifiuti – continua l’Assessora – insieme alla realizzazione degli impianti l’obiettivo è di ampliare la rete delle strutture di prossimità municipale per arrivare a 30 centri di raccolta complessivi”. Filippi ha sottolineato che il centro “è il primo del suo genere nel Municipio VI. Un territorio, purtroppo, soggetto al fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti ingombranti a bordo strada e delle discariche abusive. Servirà la popolosa area di Ponte di Nona, offrendo ai residenti e ai cittadini la possibilità di disfarsi dei rifiuti ingombranti a seconda della tipologia e tutto ciò contribuirà ad incrementare la raccolta differenziata”.

Le caratteristiche del centro

40 metri per lato, il centro si estende su una superficie di circa 1.600 metri quadri ed è collocato sul fronte strada con accessi diretti per gli utenti e per gli automezzi destinati alla movimentazione dei contenitori scarrabili. Tra le principali novità, l’installazione all’ingresso e all’uscita di un monitor (led wall) che fornirà informazioni sulle campagne di comunicazione, attività aziendali e, in tempo reale, sulla disponibilità ricettiva delle diverse frazioni. Il centro sperimenterà un nuovo dispositivo tecnologico che permetterà di tracciare i conferimenti e che sarà poi esteso a tutte le strutture della città: una sorta di ‘pos’ che, tramite presentazione del codice fiscale, registrerà quantità e tipologie di rifiuti trasferite anche per migliorare gestione dei flussi e orari di apertura del centro. Nel centro di raccolta di Cerroncino i cittadini potranno conferire gratuitamente i rifiuti ingombranti (letti, divani, materassi, ecc.), le apparecchiature elettriche e elettroniche (i cosiddetti raee: computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.), legno (mobili, tavole in truciolato, pavimenti, sedie, tavoli, ecc.), metalli (rame, alluminio, ferro, ghisa, scaffalature reti a molle, ecc.) potature e sfalci (ramaglie), calcinacci (derivanti da piccole ristrutturazioni), i rifiuti speciali che richiedono particolari procedure di smaltimento (contenitori con residui di vernici e solventi, pile e oli esausti, ecc.) e tutte le altre tipologie di materiali che non possono e non devono essere conferiti nei cassonetti stradali. Il nuovo centro è accessibile dagli utenti con autoveicoli propri attraverso un percorso carrabile perimetrale con possibilità di parcheggiare in prossimità degli appositi cassoni-contenitori adibiti alla raccolta. All’ingresso del centro, sorvegliato anche da un sistema di telecamere, è presente un box accoglienza da cui gli operatori Ama aiuteranno i cittadini ad effettuare il corretto conferimento.

Alla carta regalo ci pensiamo noi!

Fino al 31 gennaio 2024 verrà incrementato il servizio di ritiro a domicilio RiciclaCasa e Lavoro: sarà infatti possibile prenotare per poi conferire gratuitamente al piano stradale materiali fino a 4 metri cubi e fino a 3 volte al mese. Il servizio potenziato sarà attivo per le utenze domestiche, box e cantine e per conferimento al piano stradale di materiali oltre i 2 e fino a 4 metri cubi con possibilità di prenotare fino alla fine del mese.

Orari di apertura del centro: dal lunedì al sabato dalle 7 alle 12 e dalle 14 alle 19; domenica e giorni festivi dalle 7 alle 13. Per ciascun turno saranno a disposizione un responsabile della struttura e due operatori ecologici addetti ad assistere gli utenti nel corretto conferimento dei rifiuti. Con il nuovo centro di raccolta di via Casale di Cerroncino, salgono a 13 le aree attrezzate di Ama sul territorio attualmente a disposizione dei cittadini. Per conoscere indirizzi dei siti, orari e materiali conferibili, è possibile contattare la linea verde Ama 800867035, attiva dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 17 e il venerdì dalle 8 alle 14, oppure visitare il sito www.amaroma.it.