Premio Cambiare, al via la seconda edizione

45

Il Premio Cambiare, alla sua II edizione, è stato lanciato in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti Umani per offrire un riconoscimento a tutti/e coloro (cittadini/e, artisti/e, organizzazioni no profit, influencer/digital creator) che abbiano compiuto un’azione, realizzato un progetto, ideato qualcosa di particolarmente utile e importante sotto il profilo culturale, sociale o ambientale per la nostra città. Il concorso è aperto a tutti/e gli/le abitanti di Roma ed è gratuito. Le categorie del Premio Cambiare sono: cittadini e cittadine; artisti e artiste; organizzazioni no profit; influencer/digital creator. Le segnalazioni possono essere fatte fino al 1° marzo 2024, oltre che dal comitato di selezione, anche da qualsiasi cittadino/a motivando la propria scelta tramite form online. La premiazione si terrà ad aprile 2024.

Il comitato di selezione è composto da Martina Attanasio (fondatrice agenzia TiEdito), Alice Campoli (Antropologa ed educatrice), Giulia Corradi (M.A.S.C. Aps). Alessandra Flamini (Kaos Teatro), Alessandra Laterza (la libraia di Tor Bella Monaca), Emilia Martinelli (Associazione Fuori Contesto) Sandro Polci (Architetto, ricercatore, comitato scientifico Legambiente). La giuria è composta da Massimo Bray (Direttore Treccani), Roberta Cafarotti (esperta di partecipazione e politiche per lo sviluppo sostenibile), Assia Fiorillo (cantautrice), Marianna Moser (Green project manager di Vaia), Erica Mou (cantautrice), Alessandra Pagliacci (autrice televisiva) e Barbara Ronchi (attrice). I premi sono messi a disposizione da VAIA, startup nata alla fine del 2019 dalla volontà di trasformare la tragedia della tempesta che nell’ottobre del 2018 ha devastato i boschi secolari delle Dolomiti, in un’opportunità di rilancio del territorio. Recuperando il legno degli alberi abbattuti, l’azienda, insoieme agli artigiani locali, ha realizzato e messo sul mercato il VAIA Cube, speaker in legno che amplifica naturalmente il suono degli smartphone. Il Premio Cambiare nasce, con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Sociali e alla Salute di Roma Capitale, su iniziativa dall’Associazione Dire Fare Cambiare con il patrocinio dell’U.N.A.R. (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri), e dell’ASviS ed è realizzato grazie al sostegno di VAIA, startup nata per dire vita agli alberi abbattuti dall’omonima tempesta e ricostruire le foreste delle Dolomiti ed è realizzata con Kaos Kult, M.A.S.C. APS, Smile Vision, Alice nella Città e con la media partnership di R.I.D. 96.8. Tutte le informazioni e il form online sul sito Dire Fare Cambiare.