Anagnina, trovato morto per il freddo un uomo senza fissa dimora

62

Un uomo senza fissa dimora è stato trovato morto su una panchina nei pressi dell’ingresso della fermata della metropolitana di Anagnina. Si tratta di un uomo di 52 anni originario della Romania. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli operatori del 118. Dalle prime analisi sembra che l’uomo sia morto per un arresto cardiocircolatorio. La salma è stata portata all’ospedale di Tor Vergata ed è stata messa a disposizione dei familiari. «Sono bastati i primi giorni di freddo a novembre per ritrovarci dinanzi alle prime morti di mala-accoglienza» sottolinea l’associazione Nonna Roma. «Il 9 novembre un senza dimora di 47 anni di origine moldave è stato ritrovato ad Ostia, avvolto in una coperta, privo di vita. Questa notte, con un drastico calo delle temperature, un’altra vittima: un senza dimora di 52 anni trovato su una panchina ad Anagnina. Ogni anno si ripete questa strage. Una strage non causata da condizioni climatiche ma da risposte di accoglienza ancora largamente insufficienti.Ogni morte di una persona senza dimora è una responsabilità collettiva.»