Il Presepe compie 800 anni: ecco il concorso per gli studenti

56

Nel 2023 ricorrono gli Ottocento anni del primo Presepe vivente della storia, realizzato nel 1223 da San Francesco d’Assisi a Greccio, uno dei più importanti luoghi del Francescanesimo. La rappresentazione della Natività tramite il Presepe si è sviluppata nei secoli come tradizione capace di creare aggregazione, inclusione e condivisione, richiamando valori di pace, famiglia, solidarietà e speranza nel futuro. L’obiettivo dell’iniziativa è promuovere la realizzazione e valorizzazione del Presepe nelle Istituzioni scolastiche del Lazio, quale elemento centrale delle celebrazioni natalizie e simbolo non solo religioso, ma anche di una tradizione storico-culturale e artistica, espressione di una visione positiva dell’umanità.

In quest’ottica, la Regione Lazio, ha previsto l’assegnazione di premi per le seguenti istituzioni scolastiche:
•    Scuole primarie (elementari), statali e paritarie;
•    Scuole secondarie (medie), statali e paritarie, di primo grado;
•   Scuole secondarie (superiori), statali e paritarie, di secondo grado
per ciascuna delle 5 province del Lazio e per Roma Capitale.

I premi saranno assegnati nel corso di un evento finale denominato “Concerto di Natale”, che si terrà il 13 dicembre 2023 (dalle 19:30 alle 23:30, salvo successiva diversa comunicazione) presso il Teatro dell’Opera di Roma. Le caratteristiche dei premi, dei presepi e delle modalità di partecipazione, sono indicate nell’apposito avviso pubblico.
La domanda di partecipazione dovrà essere presentata dal Legale Rappresentante dell’Istituzione scolastica esclusivamente per via telematica, tramite SPID, CNS, o CIE, entro e non oltre il termine perentorio del 5 dicembre 2023, ore 12:00.