Il 19 novembre la prima domenica ecologica: ecco tutti gli eventi ai Fori imperiali

133

Il 19 novembre sarà la prima delle cinque domeniche ecologiche, così come previsto dal calendario della stagione invernale 2023-24 predisposto con la memoria presentata dall’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Cicli dei rifiuti Sabrina Alfonsi e approvata dalla Giunta capitolina.

Le domeniche ecologiche, istituite in adempimento al Piano regionale di risanamento della qualità dell’aria, sono una importante occasione di sensibilizzazione sui temi ambientali e sulle azioni necessarie a limitare le emissioni degli inquinanti atmosferici e a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo. Azioni fondamentali per la tutela della nostra salute alla luce dei dati allarmanti registrati in Italia sulla mortalità  e le malattie dovute all’inquinamento ambientale e per il rispetto della nuova direttiva europea sulla riduzione dei livelli degli inquinanti atmosferici per il raggiungimento degli obiettivi di neutralità climatica fissati per il 2050.

Ecco perché vogliamo coinvolgere la cittadinanza nelle domeniche di stop al traffico rendendole anche giornate di riappropriazione collettiva della città e in momenti di socialità e divertimento per ogni fascia d’età.

Con questo obiettivo, in occasione della prima domenica ecologica, abbiamo voluto creare un grande evento cittadino nel magnifico scenario di Via dei Fori Imperiali con un programma di spettacoli musicali e di danza, performance di street band, esibizioni di band studentesche, spettacoli per bambini e laboratori di divulgazione ambientale”, dichiara l’Assessora Alfonsi.

Attraverso un bando pubblicato da Zètema sono state selezionate le proposte di quattro associazioni culturali, Officina delle Culture, Clivis, Finisterre e Zona Incerta e definito un programma di eventi che si svolgeranno, dalle 10 alle 19, in quattro punti lungo il Viale dei Fori Imperiali.

Nell’area parcheggio accanto al Vittoriano si potranno ascoltare la musica balcanica e klezmer delle band Errichetta Underground e Balkan Orkestra, le performance del complesso di ottoni Amorklab specializzato in repertorio dell’Europa dell’est, i suoni della tradizione senegalese dei Tam Tam Morola. Per promuovere il rispetto dell’ambiente, una apicultrice della Cooperativa agricola La Nuova Arca terrà un laboratorio sulle tante curiosità che riguardano la vita delle api.

Nella postazione all’altezza di via della Salara vecchia si esibirà la Gitano Eko Orkestra formata da ragazzi tra gli 11 e i 25 anni che proporrà classici del rock in versione acustica, l’Orchestra Popolare Ukulele di Roma con coinvolgenti medley di diversi generi musicali e verrà presentato il progetto Sonate, un viaggio musicale che esplora le tradizioni popolari dalla Sicilia alla Sardegna, dall’Abruzzo alla ‘pizzica’ salentina.

Nell’area dell’Infopoint turistico vi saranno le esibizioni sui trampoli di Elisa Franchi nei panni di Mary Poppins e di Corinna Bologna che racconterà la fiaba della Fata dei Fiori, la performance “Con un filo d’aria” per voce cantata e recitata eseguita da Caterina Sebastiano, il concerto “Lost in string” con le musiche originali del chitarrista Marcos Vicari, la performance di percussioni e strumenti dell’Orchestra Improvvisata e il concerto del violoncellista Riccardo Viscardi.

Alla postazione all’altezza della piazza del Colosseo si terranno lo spettacolo di danza popolare Meritmirì e il concerto della Banda della Ricetta guidato dall’organettista Clara Graziano.