Ecomondo, a Rimini l’assessora Alfonsi illustra le strategie di Roma per l’uso del vetro

102

Nell’ambito degli eventi della 26ma edizione di Ecomondo a Rimini, l’Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei rifiuti di Roma Capitale Sabrina Alfonsi è intervenuta a una sessione organizzata in collaborazione con il Consorzio Recupero Vetro – CoReVe nella quale ha illustrato strategie e azioni per promuovere l’uso del vetro e incentivarne la raccolta differenziata. Dalla collaborazione tra l’Assessorato all’Ambiente, il dipartimento capitolino al Ciclo dei rifiuti, AMA e il Consorzio è nato, nel dicembre 2022, il progetto “Acqua di Roma: bevila nel vetro” grazie al quale CoReVe ha donato a Roma Capitale 100.000 bottiglie in vetro riciclato appositamente disegnate per questa campagna volta alla promozione del consumo dell’acqua della rete pubblica da parte dei cittadini.  La prima fase del progetto “Acqua di Roma” si è conclusa a maggio 2023 con la distribuzione delle bottiglie a tutti i dipendenti capitolini a cui si è aggiunta quella effettuata attraverso i Centri di raccolta di Ama. Ad oggi sono state distribuite circa 63mila bottiglie, una campagna che ha permesso di raggiungere oltre 200mila cittadini romani con il messaggio dell’importanza dell’utilizzo del vetro quale azione fondamentale nella riduzione della produzione dei rifiuti e della plastica in particolare. La campagna proseguirà portando il progetto nelle scuole primarie, con interventi di formazione al personale docente sui temi della sostenibilità ambientale e sull’importanza dei comportamenti individuali nella corretta differenziazione dei rifiuti per consentirne il recupero e riciclo, limitando così il consumo di materie prime e di energia.

Il partenariato di Roma Capitale con il Consorzio ha, inoltre, consentito di cogliere l’opportunità offerta da CoReVe e Anci con il bando destinato allo sviluppo della raccolta differenziata, con cui AMA ha ottenuto un finanziamento per la fornitura, già avviata, di 1.260 campane stradali da 2.000 litri e di 20 campane stradali da 2.000 litri insonorizzate che vanno a completare le postazioni che ancora non dispongono della dotazione per la raccolta del vetro. In settembre è partito il posizionamento delle prime 250 campane. È previsto uno svuotamento ogni 15 giorni, con il vincolo che la campana debba comunque risultare sempre fruibile e un lavaggio con cadenza almeno semestrale. Il progetto sarà accompagnato dalla realizzazione di una campagna di comunicazione. L’Assessora Alfonsi, infine, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con CoReVe anche nell’ottimizzazione e incremento della raccolta degli imballaggi in vetro per le utenze non domestiche, strategica per il raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata. Tale attività sarà accompagnata da una campagna di formazione e informazione sul corretto conferimento dei rifiuti per gli operatori del commercio. “Ringrazio CoReVe per questa importante iniziativa di comunicazione che è entrata nel cuore dei romani, sono tantissimi i cittadini raggiunti grazie al design evocativo delle bottiglie e a una distribuzione molto capillare. Una campagna che sta funzionando benissimo in una metropoli come Roma in cui i numeri sono molto grandi e la comunicazione è complicata, e che ci piacerebbe rilanciare anche eventualmente in forme diverse in vista di grandi eventi come il Giubileo della Misericordia del 2025. Quando siamo arrivati al governo della città il rapporto tra Roma e i consorzi di filiera era ai minimi storici. Aver riattivato i canali per una collaborazione positiva con questi soggetti cardine dell’economia circolare, ci aiuterà sicuramente a far crescere la raccolta differenziata e il tasso di riciclo, anche grazie ai nuovi impianti che la città ha in programma di realizzare nei prossimi anni. Ma soprattutto ci darà un sostegno fondamentale per rendere possibile quel salto di livello che Roma vuole realizzare per la sua azienda partecipata, portandola ad essere un player nazionale nella gestione evoluta dei rifiuti”, ha dichiarato l’Assessora Alfonsi.

“Stiamo lavorano in stretta collaborazione con Roma Capitale per incrementare i volumi di raccolta differenziata di tutte le frazioni di materiali riciclabili – sottolinea il Direttore Generale di Ama Alessandro Filippi –. Al momento a Roma raccogliamo circa 70mila tonnellate annue di imballaggi in vetro e già per il 2024 contiamo, grazie alle azioni messe in campo, di arrivare a 100mila tonnellate. Una particolare attenzione sarà dedicata a incrementare l’efficienza della raccolta presso le utenze commerciali e di ristoro, specie quelle presenti nelle aree turistiche e della movida. A questo è come sempre necessario affiancare la fondamentale collaborazione dei cittadini nella tutela del decoro”.