Piano scuole Ama: priorità agli asili nido

114

Sono partite dalla scuola per l’infanzia ‘Filastrocca impertinente’ nel territorio del XIII municipio di Roma le operazioni di pulizia straordinaria previste dal ‘Piano Scuole’: riguarderanno i 950 plessi scolastici della città e andranno avanti nelle prossime settimane. Gli interventi, predisposti da Ama in coordinamento con Roma Capitale, sono finalizzati ad assicurare un adeguato livello di decoro nelle aree in prossimità degli istituti in vista della ripresa delle attività didattiche. Si comincia in via prioritaria dagli asili nido, la cui riapertura è prevista ad inizio settembre. L’Assessora all’Ambiente, Agricoltura e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale Sabrina Alfonsi, il Direttore Generale di Ama S.p.A. Alessandro Filippi e Sabrina Giuseppetti presidente del XIII Municipio hanno seguito l’avvio dei lavori presso la scuola per l’infanzia. Le operazioni riguardano gli spazi antistanti e perimetrali dei vari plessi (elementari, medie, superiori, istituti comunali dell’infanzia, istituti comprensivi) presenti nei 15 municipi della Capitale.

“Stiamo procedendo con i tre piani che avevamo annunciato, quello delle scuole, quello per le foglie e quello per le consolari per riportare la citta’ a un livello di decoro e arrivare alla messa in sicurezza del sistema”, ha spiegato Alfonsi. “Tre piani per rimettere in ordine la città – ha aggiunto – per poi proseguire con i ritmi così come previsto da contratto di servizio. Da oggi siamo in tutti i Municipi per 950 scuole che devono aprire entro settembre”. “Abbiamo fatto partire uno dei piani che abbiamo messo in campo – ha dichiarato il Direttore Generale Alessandro Filippi – ma in parallelo stanno procedendo il piano foglie e il piano consolari, e anche il piano mezzi, quello che ci sta permettendo di recuperare disponibilità di veicoli essenziali per lo svolgimento delle nostre attività sul territorio. Per quanto riguarda il reperimento dei mezzi Ama stiamo seguendo il cronoprogramma. Siamo in buona corrispondenza e ci aspettiamo nel mese di settembre via via di riuscire a raggiungere una percentuale sempre migliore”.

Cosa prevede il Piano Scuole

Il piano prevede il potenziamento dello spazzamento di strade e marciapiedi, in particolare nei punti in cui è presente l’accesso alla scuola, attraverso il lavoro di squadre dedicate, composte da 2-3 operatori, in servizio con l’ausilio di mezzi a vasca e spazzatrici. Le postazioni di cassonetti posizionate vicino agli accessi saranno sottoposte a lavaggio e sanificazione mentre personale Ama provvederà a verificare fruibilità e adeguatezza dei contenitori per la raccolta “porta a porta” in dotazione agli istituti. Nelle giornate prossime all’avvio dell’anno scolastico tecnici e preposti aziendali intensificheranno le attività di monitoraggio e presidio del decoro. Agli interventi di pulizia si aggiungono, in sinergia con i singoli municipi, le attività di diserbo di marciapiedi e tratti a bordo strada. Il Piano Scuole fa parte di un Piano organico di riorganizzazione della raccolta dei rifiuti presentato da Ama all’inizio di agosto.