Antidroga: 16 arresti a Roma, anche nel VI Municipio

99

Nel corso di diversi blitz antidroga i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato, d’intesa con la procura di Roma, 16 persone e sequestrato oltre 2,6 kg di sostanze stupefacenti – tra cocaina, hashish, marijuana e shaboo –   la maggior parte già suddivise in dosi. I Carabinieri hanno anche sequestrato 13.500 euro, ritenuti provento di attività illecite. Le operazioni si sono concentrate nelle zone del centro maggiormente frequentate durante la movida (Trastevere, Ostiense, Esquilino) e nelle note piazze di spaccio della periferia romana (Tufello, Don Bosco, Tor Bella Monaca, Tor Vergata). In particolare, i Carabinieri della Stazione Roma La Storta hanno arrestato un 40enne romano che, fermato per un controllo in via Monte Crocco, è stato trovato in possesso di 63 g di hashish. La successiva perquisizione nella sua abitazione, poco distante, ha permesso di rinvenire e sequestrare 14 panetti di droga. I Carabinieri hanno poi arrestato marito e moglie – lui 68enne originario della provincia di Foggia e lei 66enne romana – trovati in possesso di 130 g di cocaina e 930 euro in contanti, in via Emilio De Marchi, e due conviventi – entrambi 39enni romani – fermati in via di Settebagni a bordo di un’auto e trovati in possesso di 12 dosi di cocaina e 5 dosi di hashish. Tra le persone arrestate anche una 35enne romana, fermata in piazza Trilussa e trovata in possesso di una decina di dosi di shaboo. Dagli accertamenti è anche emerso che la donna era sottoposta a sorveglianza speciale e quindi accusata anche per la violazione degli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria. Un altro arresto in via Foscolo. Grazie al fiuto del cane “Natan” del Nucleo Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria, un 28enne del Gambia è stato trovato in possesso di circa 20 g di cocaina e di 35 g di hashish suddivisi in dosi. I Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata, invece, hanno arrestato un 48enne romano trovato in possesso di 33 dosi di cocaina. Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione, in via Casilina, i militari hanno sorpreso la convivente, una 42enne romana, che tentava di occultare, in una scatola nella camera da letto, un grosso involucro in cellophane, contenente 670 g di cocaina e 50 g di hashish, oltre che 9.720 in contanti. Anche lei è finita in manette.
Gli altri indagati sono stati sorpresi a cedere dosi di droga ad acquirenti, tutti identificati e segnalati alla Prefettura.
Gli arresti sono stati convalidati.