VI Municipio, dal Comune arrivano i fondi per le rotatorie

174

“Siamo pronti a cambiare la storia del Municipio VI delle Torri: l’Assemblea Capitolina ha approvato tutte le proposte del Municipio. Nell’assestamento di bilancio abbiamo così un investimento pari a circa 10 milioni di  euro per opere che partiranno nel 2024 e che cambieranno il Municipio dal punto di vista della mobilità, dell’urbanistica e del sociale”. Lo dichiara, in una nota, il Presidente del VI Municipio Nicola Franco.

Arrivano due grandi opere attese da sempre dai cittadini: la rotatoria tra via Siculiana e via Casilina e la rotatoria di via Casilina altezza metro C Grotte Celoni. Opera pubblica giubilare n. 159, ovvero la rotatoria tra via Siculiana e via Casilina. Con sfondamento di via Carlo Fornara verso via di Vermicino e prolungamento di via Mezzoiuso da via Borghesiana a via Siculiana, metterà in sicurezza un tratto stradale da sempre oggetto di incidenti stradali anche mortali e diminuirà drasticamente il traffico sulla consolare.

“Quest’opera è stata richiesta dal Municipio – ha spiegato ancora Franco – grazie alla possibilità data dal Comune di Roma a ogni municipio di autodeterminarsi tramite un’opera pubblica da un milione di euro. Realizzeremo cosi due grandi complanari: una attraverso via Carlo Fornara che colleghera la grande viabilita della Citta Universitaria attraverso via di Vermicino, l’istituto Sandro Pertini, il campo sportivo di via Lentini e il Centro Anziani; l’altra, attraverso via Mezzoiuso, smaltira il traffico tra via Borghesiana e via Siculiana”.

La rotatoria su via Casilina, altezza metro C Grotte Celoni permetterà di eliminare i due semafori oggi presenti, installati a venti metri di distanza l’uno dall’altro e che generano grandi code di traffico in entrambi i sensi di marcia. È previsto un intervento massiccio di manutenzione straordinaria stradale: rifacimento manto via Borghesiana per circa 300mila euro, rifacimento marciapiedi via Vermicino per 200mila euro e altre strade primarie del territorio come i marciapiedi di via Ripatransone, via Petriolo, via Fermignano e via Camarda.

“A queste grandi opere – ha concluso Franco – si affiancano le riqualificazioni di 15 aree verdi per quasi 900mila euro di investimento, con tanto di nuovi giochi per bambini. Sono stati poi ottenuti circa 98mila euro per la realizzazione di impianti di videosorveglianza sulle aree verdi municipali, permettendo cosi di completare l’opera di riqualificazione di aree abbandonate negli anni passati e di restituirle alle famiglie e ai bambini. Contro l’abbandono di rifiuti e per la guerra contro i criminali ambientali, abbiamo ottenuto circa 50mila euro per l’acquisto e il noleggio di fototrappole”.