Madonna della Neve, il 5 agosto la rievocazione della leggenda a Santa Maria Maggiore

135

Il 5 agosto, a Santa Maria Maggiore, si terrà la 40esima edizione della rievocazione storica del miracolo della Madonna della Neve, il presunto prodigio avvenuto nel 358 d.C. sul Colle Esquilino. Un appuntamento con la tradizione che, grazie all’opera dell’architetto Cesare Esposito, mette in scena quanto avvenuto nella notte tra il 4 e il 5  agosto: secondo la leggenda, la Vergine Maria apparve in sogno all’allora Papa Liberio e al patrizio Giovanni, chiedendo di costruire una chiesa nel luogo che avrebbe indicato. Al loro risveglio, trovarono l’Esquilino ricoperto di neve, in pieno agosto. Quell’evento passò alla storia come ‘il miracolo della neve’, e nel luogo dove nevicò venne costruita la Basilica di Santa Maria Maggiore, dedicata alla Madonna.

Per rievocare quel sedicente miracolo, dal 1983, ogni 5 agosto, piazza di Santa Maria Maggiore si trasforma in un grande teatro a cielo aperto dove va in scena un’intensa nevicata artificiale tra spettacoli di luci e musica. La serata di festa sarà aperta alle 21 dalla fanfara dell’Arma dei  Carabinieri, seguita dagli “archi riflessi di luci” ideati dall’ideatore della nevicata artificiale Esposito e da un concerto di musica classica soprano, tenore, baritono. L’edizione di quest’anno è dedicata dall’ideatore a Papa Francesco e alla pace nel mondo: piazza di Santa Maria Maggiore per l’occasione sarà ribattezzata “Piazza della pace”. L’evento è patrocinato da Roma Capitale, Regione Lazio e Ministero della Cultura.