Allerta caldo, cosa fare per i nostri amici a 4 zampe

161

Adottiamo anche con i nostri animali domestici le corrette precauzioni per evitare le conseguenze dannose delle alte temperature, secondo il vademecum diffuso dall’ Ente Nazionale Protezione Animali, Enpa.

Innanzitutto, non lasciamo mai il nostro animale in macchina: la temperatura all’interno dell’abitacolo, infatti, sale rapidamente, anche con i finestrini aperti, e può arrivare a 70 gradi.

Ovviamente, come buona regola per tutti, evitiamo di fare uscire il cane nelle ore più calde della giornata, indicativamente fra le 11,00 e le 16,00, per non farli incorrere nei colpi di calore. Fare anche molta attenzione all’asfalto bollente: i nostri cani potrebbero scottarsi le zampette: se è troppo rovente per i nostri piedi lo sarà anche per i sensibili polpastrelli dei nostri amici a quattro zampe. Attenzione quindi alle passeggiate in città. Tra le mete preferiamo i parchi ombreggiati: gli alberi e i pergolati permettono a te e al tuo cane di godervi il fresco mentre camminate; decisamente meglio rispetto alle strade asfaltate!

Se il cane mostra segni di un colpo di calore – pelle che scotta, andatura barcollante, respiro affannoso – la prima cosa da fare è spostarlo dal sole e abbassare la sua temperatura corporea bagnandolo con acqua con un panno o con le mani, senza immergerlo, su tutto il corpo e specialmente sul collo, sotto la testa e sull’addome. L’intervento più saggio dopo queste azioni è in ogni caso portare l’animale il prima possibile in un centro veterinario attrezzato.

Attenzione anche alle scottature solari. È possibile proteggere i nostri animali domestici applicando una crema solare ad alta protezione alle estremità bianche e sulle punte delle orecchie prima di farli uscire.

Un angolo fresco è importante per proteggere il nostro animale dal caldo: dovrà essere sempre accessibile e areato. Per esempio, nel caso in cui il cane o il gatto siano abituati a stare all’aperto, assicuratevi che abbiano a loro disposizione un luogo in cui riposarsi all’ombra.

Soprattutto durante i mesi estivi, è di primaria importanza che la ciotola dei nostri animali sia sempre piena di acqua fresca e a loro disposizione.

Roma Capitale è intervenuta, dettando regole specifiche riguardo gli animali ricoverati presso i canili rifugio comunali, che nel periodo estivo caratterizzato dalle alte temperature potranno accedere alle aree di sgambamento ed alle passeggiate evitando le ore più calde.

Anche per i cavalli delle “botticelle” sono state approntate precauzioni ulteriori, con Ordinanza del Sindaco è stato disposto il divieto di circolazione dei veicoli a trazione animale dalle ore 11,00 alle ore 18,00 nelle giornate caratterizzate dai livelli di rischio 2 e 3.