Roma si prepara per l’E-Prix 2023: appuntamento il 15 e 16 luglio

194

Ancora due settimane e sarà di nuovo Formula E. L’edizione 2023 dell’E-prix della Capitale, penultima tappa del mondiale, si svolgerà ancora all’Eur il 15 e 16 luglio. Appena due settimane, quindi, prima della finale di Londra e sarà decisiva per l’assegnazione del titolo.

“Dal 2018, il Campionato del Mondo ABB FIA Formula E si disputa a Roma e quest’anno sarà una tappa fondamentale per la proclamazione del vincitore. Fondamentale per la buona riuscita dell’evento è lo spirito di collaborazione tra Formula E, Roma Capitale, il IX Municipio e tutte le piccole e grandi realtà dell’Eur. In particolare, vorrei congratularmi per l’implementazione e la gestione del piano della mobilità relativa all’evento che è d’esempio per tante altre città in cui organizziamo gare. Il nostro obiettivo è quello di far vivere un evento indimenticabile al pubblico, impegnandoci allo stesso tempo per continuare a essere dei buoni vicini”, commenta Margot McMillen, Event Director di Formula E.

Allestimento strutture

Il quartiere dell’Eur è interessato da un programma di lavorazioni per il montaggio e smontaggio del circuito, che comporteranno alcune modifiche dei percorsi delle linee bus, della circolazione e della sosta.

Info mobilità nei giorni dell’evento: dalle 20.30 di giovedì 13 luglio alle 5,30 della mattina di lunedì 17 luglio, sarà vietato il transito veicolare all’interno dell’anello verde che si estenderà da viale del Pattinaggio a viale Asia. Nelle stesse giornate, via Cristoforo Colombo sarà chiusa al traffico nel tratto dell’Eur. In direzione del Raccordo, sarà possibile svoltare su via Laurentina o proseguire in direzione del viadotto della Magliana/viale Egeo. In direzione Centro, il traffico veicolare sarà deviato, a partire da piazzale Venticinque Marzo, su viale dell’Oceano Atlantico e via Laurentina. Dalle 20 di venerdì 14 luglio alle 20 di domenica 16 luglio, pur restando la chiusura al transito veicolare, sarà consentito l’accesso pedonale a tutti nell’anello verde, e soltanto ai possessori di titolo di accesso valido per l’anello blu, nel tratto a ridosso del circuito.