“Made in Roma al femminile”, 23 i progetti vincitori

124

Pubblicata la graduatoria di “Made in Rome al femminile”, il bando promosso da Roma capitale a sostegno dell’avvio e del rafforzamento dell’imprenditoria cittadina, in particolare quella femminile, con contributi a fondo perduto, in aree nel territorio comunale dove maggiore è il bisogno di investimento e di crescita. Sono 23 i progetti vincitori finanziati a fronte di 53 domande pervenute e un investimento economico pari a 520.000 euro.

Un bando, quello di Made in Roma al Femminile, che rientra nella più ampia strategia di Roma Capitale di sostegno all’imprenditoria come strumento per lo sviluppo sociale ed economico soprattutto dei territori più fragili. “Made in Roma al Femminile è una iniziativa che sosterrà 23 imprese – ha dichiarato l’Assessora alla Scuola, Formazione, Lavoro Claudia Pratelli – da una libreria ad attività di ristorazione, dal turismo alla pet-therapy, da una sartoria innovativa a servizi di consulenza aziendale.  Anche in questo modo abbiamo voluto contribuire a dare impulso all’occupazione femminile e sostenere idee e progetti per lo sviluppo della città. Accanto a questo c’è la volontà di sostenere un’idea di società che guarda all’emancipazione delle donne, che valorizza il loro lavoro e che sostiene il contributo che danno alla crescita del paese, sul piano della parità, su quello economico e anche demografico: i dati dell’esperienza dei paesi europei più avanzati infatti ci suggeriscono che più le donne sono libere e lavorano, maggiori sono gli effetti positivi per la società e maggiore è la scelta di genitorialità.  Quello di Made in Roma è un piccolo contributo, ma sicuramente importante perché è parte di una strategia che perseguiamo in ogni settore: dalla scuola al lavoro, passando per la formazione”.