Via di Torrenova, inaugurato l’ambulatorio di Medicina della Fragilità

70

E’ realtà, il nuovo ambulatorio di Medicina delle Fragilità. Il presidio è stato infatti inaugurato in via della Tenuta di Torrenova, dove garantirà interventi socio-sanitari di prossimità rivolti a tutte le persone vulnerabili: persone sole, anziani, mamme in attesa e i loro bambini, rifugiati e richiedenti asilo. L’ambulatorio è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 16.30, senza prenotazione. Oltre all’assistenza medica, erogherà servizi su promozione della salute, prevenzione alimentare, ascolto e orientamento per immigrati con la presenza di mediatori culturali e informazioni sulle procedure amministrative di regolarizzazione e per l’iscrizione al SSN. Il Presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, ha spiegato, come riporta Prima Pagina News: “Questa inaugurazione è un bellissimo segnale per garantire accesso ai servizi sanitari alle persone con fragilità, soprattutto in un quartiere come questo con un alto tasso di vulnerabilità. Lo dobbiamo però considerare un punto di partenza. Un modello da esportare su tutto il territorio, anche per l’allineamento che si è creato tra diverse realtà: dalle Istituzioni al mondo del volontariato, che svolge un ruolo fondamentale per intercettare i bisogni reali delle persone. Se non si fa abbastanza per includere, per non lasciare davvero nessuno indietro, si offende la dignità di ciascuno di noi”.

“Questo momento – ha osservato Nicola Franco, presidente Municipio Roma VI – lo abbiamo atteso da tempo, abbiamo lavorato in sinergia con il Policlinico di Tor Vergata e con Medicina Solidale fin dall’inizio del nostro mandato, perché per noi era fondamentale arrivare a questo giorno. Finalmente questo progetto ha visto la luce, c’è soddisfazione soprattutto perché saranno servizi che porteranno ai cittadini del nostro territorio benessere dal punto di vista dell’assistenza ma anche e soprattutto risposte ai tanti bisogni che ci sono”. “Ringrazio tutte le istituzioni e i professionisti che hanno creato questa sinergia e dialogo, grazie ai quali abbiamo individuato modelli di Salute che rappresentano un ponte tra Territorio e Ospedale Universitario, assicurando percorsi di continuità assistenziale in rete con i presidi sanitari territoriali, i PUA della Azienda Sanitaria Roma2 e con i servizi sociali del Municipio VI e del PTV. Quest’area, che insiste in un Municipio sfidante, è un osservatorio privilegiato per intercettare i bisogni e dare risposte alle richieste di salute e sociali che vanno accolte ed orientate, facilitando l’accesso ai Servizi”, ha aggiunto Giuseppe Quintavalle, Direttore Generale del Policlinico Tor Vergata. Il Rettore dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Nathan Levialdi Ghiron, ha rimarcato: “L’Università conferma la sua grande attenzione al territorio e forte comunione d’intenti con le attività sanitarie realizzate dal Policlinico Tor Vergata, condividendo l’importanza della promozione della cultura, della formazione e della ricerca”. “È una giornata importante – ha commentato Lucia Ercoli, responsabile Unit Medicina delle Fragilità Sociale del PTV e responsabile sanitario Medicina Solidale – perché nasce una nuova realtà che potrà dare risposte ancora più significative a tante persone in difficoltà che insistono su questo territorio e non solo. Risposte che non saranno solo sanitarie, ma che per essere veramente efficaci dovranno prendere in carico le difficoltà delle persone in modo globale e integrato”. “Oggi – ha invece spiegato Giuseppe Sartiano, presidente Medicina Solidale – apriamo questo nuovo ambulatorio che vede il ruolo centrale di Medicina Solidale e che si prefigge l’obiettivo di dare risposte a un territorio complesso come è quello del VI municipio. Un ringraziamento a tutte le realtà coinvolte, ma soprattutto a chi in questi 20 anni di vita di Medicina Solidale ha contribuito a raggiungere questo obiettivo che è, di fatto, un nuovo inizio”.