Centri anziani, arriva il nuovo regolamento per valorizzarli

152

“Il nuovo regolamento per i centri anziani, approvato dall’Assemblea capitolina, recepisce un regolamento regionale ma ha inserito importanti peculiarità della rete dei nostri centri anziani comunali. Il nuovo regolamento punta alla valorizzazione di questi luoghi e ci troverà come Roma Capitale a supportare tanti anziani e anziane che volontariamente gestiscono già i Centri” ha dichiarato l’assessora alle Politiche Sociali e alla Salute di Roma Capitale, Barbara Funari.

“L’obiettivo, condiviso da tutti, – ha proseguito l’Assessora – sarà anche di farne luoghi sempre più accoglienti per tutti e aperti a tutto il quartiere. Ringrazio per il prezioso lavoro fatto in questi mesi la presidente della Commissione Politiche Sociali Nella Converti e il presidente della Commissione Statuto e Innovazione Tecnologica Riccardo Corbucci”.

“L’Assemblea capitolina ha dato il via libera al nuovo Regolamento di funzionamento dei Centri Anziani che da oggi diventano ‘Case Sociali delle persone anziane e del quartiere’ Non è una semplice modifica della denominazione, ma si tratta di una vera svolta che parte dalla volontà di rafforzare la centralità e il ruolo di questi luoghi, ben 149 su tutto il territorio, al servizio di migliaia di anziani”, dichiara la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli.

“Rappresentano infatti un prezioso riferimento per attività ricreative e di socializzazione, soprattutto per tante persone sole o in condizioni di fragilità. Con il nuovo regolamento queste strutture si aprono alla città e ai quartieri, avranno una nuova autonomia rispetto ai Centri Anziani e potranno trasformarsi in Aps, associazione di promozione sociale. Ringrazio i colleghi consiglieri per il fattivo contributo, l’assessora Funari, e i presidenti delle Commissioni Sociale e Roma Capitale Nella Converti e Riccardo Corbucci per il loro lavoro”, conclude la Presidente.