Giornata della Legalità, il Teatro Tor Bella Monaca fa il pienone di istituzioni

136

A 31 anni dalla strage di Capaci, cittadini e istituzioni si ritrovano uniti in lotta alle mafie. Accade a Tor Bella Monaca, dove il VI Municipio ha organizzato la Giornata della Legalità presso il Teatro di via Bruno Cirino.

In platea 300 studenti delle scuole I.C. Francesca Morvillo, I.C. Giuseppe Impastato e I.C. Villaggio Prenestino insieme ad esponenti del Governo, delle Forze dell’Ordine e dell’Amministrazione capitolina, accolti dalla Banda della Polizia Locale di Roma Capitale.

Per i ragazzi due testimonianze d’eccezione: l’agente sopravvissuto della scorta del giudice Falcone, Tirindelli, che ha raccontato la sua esperienza, e il Vicecomandante dei Ros, col. Gianluca Valerio, che ha spiegato come ha arrestato il boss Matteo Messina Denaro.

In sala ad accoglierli, oltre alle scuole, anche autorità civili e militari. Tra i presenti il sindaco Roberto Gualtieri, il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli e il neo prefetto di Roma Lamberto Giannini, che ha ribadito il concetto per cui “istituzioni e cittadini devono essere dalla stessa parte”.

“È stato emozionante ascoltare il racconto degli uomini della scorta di Giovanni Falcone, superstiti della strage di Capaci avvenuta il 23 maggio 1992, e il ricordo delle vittime di quel terribile attentato. Facevano parte della squadra ‘Falcone Quarto Savona 15’. Uomini dello Stato che hanno onorato il loro impegno fino in fondo. Lo abbiamo raccontato, perché deve essere costante e deciso il lavoro per affermare la legalità, ogni giorno. Contro le mafie per costruire una coscienza antimafia ed essere liberi. Come recitava uno striscione donato dagli alunni delle scuole, ‘Insieme siamo più forti. No alle mafie'” ha commentato la Presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli.

Il ministro Piantedosi ha espresso il suo legame affettivo con il quartiere di Tor Bella Monaca, che lo ha visto impegnato per anni come prefetto. “Quando pensiamo agli eroi, pensiamo a qualcuno a cui affidare la nostra difficoltà nell’affrontare i fenomeni che si verificano nella quotidianità – ha detto il ministro – invece ogni cittadino può svolgere in qualche modo la funzione di ‘piccolo eroe’, senza immaginare di delegare ad altri quello che
ha sotto casa”.

Ad aprire l’evento il sindaco Gualtieri che, in occasione della Giornata della Legalità, ha intitolato un viale del Parco Virgiliano, in via Nemorense, a Piersanti Mattarella. Anche una scuola di Casal Bruciato ha celebrato la denominazione al fratello del Presidente della Repubblica, martire della guerra contro la mafia.

Il ministro della difesa Crosetto ha anche fatto visita alle stazioni dei Carabinieri di Tor Bella Monaca e di Tor Vergata. Un importante momento istituzionale nel quale il politico ha colto l’occasione per ringraziare i militari del proprio costante e prezioso operato, manifestando inoltre la sua vicinanza e quella del Governo verso i due importanti presidi che lavorano in contesti particolarmente delicati e rischiosi.

“Due ministri della Repubblica non li avevamo mai visti nel Municipio Roma VI delle Torri – ha spiegato il presidente del VI Municipio Nicola Franco -. Poi il Prefetto, il Questore, I Comandanti Generali di Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Roma Capitale. Il Presidente dell’ Agenzia Beni Confiscati alla Criminalità, il Comandante dello Scico, il Vice Comandante dei Ros, i Comandanti Regionali e Provinciali, la Guardia Costiera e altre alte figure militari. Il Vice Presidente della Camera Fabio Rampelli e quello del Senato Maurizio Gasparri, il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, la Presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli e l’Assessore alla Sicurezza di Roma Capitale Monica Lucarelli. Il Magnifico Rettore dell’Università di Tor Vergata Levialdi e la Pro Rettrice Canini. Poi gli agenti sopravvissuti della scorta ‘Quarto Savona 15’ del giudice Giovanni Falcone”.
Franco ha poi detto che £tutti insieme hanno risposto ‘presente’ alla chiamata del Municipio e dei 3 Istituti del Territorio I.C .Giuseppe Impastato, I.C Francesca Morvillo e I.C. Villaggio Prenestino diretti dalle impagabili Presidi Daniela, Valeria e Giusi. Grazie infine ai nostri studenti. Ragazze e ragazzi eccezionali che si sono emozionati al racconto dei nostri “eroi” in divisa. Un sentito grazie al mio “piccolo staff” Giorgia, Mariella, Stefania che hanno ben figurato al cospetto dei Cerimoniali di tutte le Autorità presenti e sono state impeccabili nell’organizzazione. Un grande lavoro fatto di sacrificio, passione e amore per questo territorio. La Giornata della Legalità è appena terminata ma già siamo al lavoro per organizzare la prossima. ‘Insieme siamo più forti’, recitava uno striscione preparato dagli studenti, e così sarà fino alla vittoria contro la mafia e la criminalità. Viva il Municipio delle Torri!”