Consulta per la Disabilità, Aldina Ulrira eletta presidente

99

Si è tenuta in Campidoglio la prima seduta dell’Assemblea della Consulta cittadina permanente per i diritti delle persone con disabilità. Aldina Ulrira (Agenzia per la vita indipendente APS) è stata eletta nuova Presidente mentre il vicepresidente è Massimiliano Mario Assini di Progetto sinapsi APS.

“La coprogrammazione e la coprogettazione sono principi per noi fondamentali nell’implementazione di politiche realizzate in modo orizzontale in tutta la città. – ha dichiarato il sindaco Gualtieri dopo aver proclamato l’elezione di Urlira e Assini. – Questo vale a maggior ragione sul tema della disabilità, su cui potremo utilizzare i fondi del Pnrr per 30 progetti e percorsi finalizzati all’inclusione e all’accessibilità, insieme al grande impegno per la rimozione delle barriere architettoniche, che va dalla conformazione urbana della città fino al lavoro che stiamo facendo con Atac”. “Il lavoro che stiamo portando avanti passa anche per il sostegno scolastico, a partire dal nuovo regolamento Oepac (Servizio educativo per il diritto allo studio, all’autonomia e all’inclusione scolastica degli alunni e delle alunne con disabilità, ndr) che abbiamo approvato: insomma, un impegno a 360 gradi che richiederà dal nostro punto di vista un dialogo e un protagonismo costante di questa Consulta”.

Ad aprire i lavori della prima seduta è stata la presidente dell’Assemblea capitolina, Svetlana Celli: “Con la prima seduta della Consulta e l’elezione del direttivo e del presidente, prende forma e vita un organismo che sarà prezioso per Roma Capitale nel mettere in campo politiche e azioni volte a garantire dignità e pari opportunità a tutti nella nostra città”. “Il lavoro da fare è tanto – prodegue Celli – , dobbiamo farlo tutti insieme, in sinergia con le associazioni e il Terzo Settore, attraverso un reciproco scambio di esperienze e proposte da trasformare in passi concreti ogni giorno”.

I neoeletti membri del Direttivo sono: Alessandro Valenzi del Municipio XV, Rosaria De Vitis del Municipio IX, Gabriella Schina di Hermes APS, Silvana Giovannini di Ylenia e gli amici speciali APS, Michele Colangeli dell’Unione Ciechi e Ipovedenti, Maura Peppoloni di Fish Lazio APS e Dolores Lande di AGPH ODV.

All’elezione hanno partecipato i presidenti delle consulte municipali e le 43 associazioni facenti parte dell’Assemblea e i presidenti delle Consulte Municipali.

“Non posso che essere contenta di questo grande risultato. – ha commentato Nella Converti, presidente della Commissione Politiche Sociali di Roma Capitale – La nuova presidente della Consulta, eletta oggi, è una donna di cui apprezzo l’impegno e la costante presenza sul fronte dei diritti delle persone con disabilità. Da parte nostra, il massimo impegno nel tradurre i diritti delle persone con disabilità in atti concreti che rendano Roma realmente una città giusta e accogliente”.

Istituita con la delibera dell’Assemblea capitolina numero 11 del 03 febbraio 2022, la Consulta nasce con lo scopo di stimolare, verificare e monitorare le attività e i programmi di Roma Capitale inerenti le problematiche di tutte le disabilità presenti sul territorio cittadino (ad eccezione di quelle connesse alla salute mentale, di pertinenza di un’apposita Consulta). È facoltà della Consulta, attraverso incontri periodici fissi con l’amministrazione, formulare osservazioni, studi, raccomandazioni e proposte non vincolanti su temi, azioni, servizi ed atti di competenza di Roma Capitale afferenti la natura della Consulta stessa.