Tor Vergata e Tor Bella Monaca, tre arresti tra droga, posti di blocco e domiciliari

178

Nella periferia Est della Capitale i Carabinieri, diretti dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato tre persone in poche ore.

Il primo è stato un 21enne romano, già noto alle Forze dell’Ordine, che alla guida della sua autovettura non si è fermato all’alt impostogli nel corso di un normale posto di controllo alla circolazione stradale in via Degas, angolo via Matisse. Il giovane ha accelerato la marcia, tentando di dileguarsi, ma è stato inseguito per un breve tratto e bloccato. È stato anche sanzionato per violazioni al Codice della Strada perché dagli accertamenti è emerso che era alla guida del veicolo, a noleggio, senza utilizzare le cinture di sicurezza e senza documenti di guida e di circolazione al seguito.

Sempre a Tor Vergata, i Carabinieri hanno arrestato anche una 22enne originaria di Palermo, in esecuzione di un’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Roma – 2a Sezione Penale a seguito delle reiterate violazioni delle prescrizioni relative alla misura in atto, prontamente segnalate dai Carabinieri. L’arrestata è stata associata nel carcere di Rebibbia Femminile.

A Tor Bella Monaca, i Carabinieri hanno arrestato un 38enne romano, senza occupazione e già noto alle Forze dell’Ordine che, dopo essere stato fermato per un controllo mentre si aggirava con fare sospetto in via Michele Buonori, è stato trovato in possesso di 2 dosi di crack. La successiva perquisizione nell’abitazione dell’uomo in via Domenico Parasacchi, ha permesso ai Carabinieri di rinvenire e sequestrare ulteriori 14 dosi della stessa droga, per un totale di 70 grammi, due bilancini di precisione e materiale per il confezionamento.