Tor Bella Monaca, schiaffo allo Stato: tornano le tettoie degli spacciatori

189

Tornano le tettoie abusive per gli spacciatori. Accade a Tor Bella Monaca, dove i clan della droga hanno voluto mettere in atto un’azione dimostrativa contro lo Stato e far valere la propria forza all’interno della zona.

Su via dell’Archeologia sono infatti riapparse le tettoie abusive che servono ai pusher per sorvegliare i movimenti del traffico di stupefacenti tra le due Torri, oltre ad allertare i singoli spacciatori in caso di visita delle Forze dell’Ordine.

Le tettoie erano state abbattute tre anni fa. Ora sono state reinstallate, con alcuni residenti che dicono come quelle strutture siano opera di una nota famiglia criminale della zona. Dopotutto, sono posizionate in maniera strategica, proprio per vedere bene chi entra e chi esce dal quartiere.

Le tettoie consentono alla vedetta di osservare il quartiere con grande comodità. Seduto in macchina e sotto la tettoia abusiva, può monitorare il territorio con qualunque condizione meteo: può capire chi entra a Tor Bella Monaca, per quale motivo e allertare i compagni di spaccio in caso di problematiche, come eventuali irruzioni delle Forze dell’Ordine all’interno del quartiere.