Droga, sei arresti : sequestrati 3 chili di sostanza stupefacente

146

Nel corso dei quotidiani servizi di controllo nella periferia est della Capitale, i Carabinieri della Compagnia di Frascati, diretti dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno arrestato 6 persone per reati inerenti agli stupefacenti e sequestrato circa 3 kg di droga.

Le attività rientrano nell’ambito di un più ampio piano strategico pianificato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma per prevenire e reprimere ogni forma di illegalità e degrado nelle periferie.

Transitando in via dell’Archeologia, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno notato un 20enne romano, già noto per precedenti reati, uscire da un’abitazione di una palazzina popolare, di proprietà del Comune di Roma, e lo hanno fermato per una verifica. Il giovane è stato trovato in possesso di 25 dosi di droga, tra cocaina e crack, e 120 euro in contanti ritenuti di provenienza illecita. I Carabinieri hanno poi eseguito accertamenti nell’abitazione dalla quale era appena uscito ed hanno scoperto che il 20enne l’aveva occupata abusivamente, non avendo alcun titolo o autorizzazione. È stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato per l’occupazione abusiva.

Per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è finito in manette anche un 25enne del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti, fermato sempre dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca all’interno di una nota piazza di spaccio in via San Biagio Platani. Alla vista dei militari, il giovane aveva tentato la fuga ma è stato bloccato e trovato in possesso di 8 dosi di cocaina e crack e alcune dosi di hashish, oltre a 450 euro, ritenuti provento di attività illecita.

Gli stessi Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato anche una 38enne romana, con precedenti, trovata in possesso di 9 dosi di cocaina e 26 g di hashish in via Giovanni Battista Scozza e un 22enne romano, senza occupazione e già noto alle forze dell’ordine, notato mentre si aggirava con fare sospetto in una nota piazza di spaccio e trovato in possesso di 4 g di cocaina. La successiva perquisizione nella sua abitazione, poco distante, ha permesso ai Carabinieri di rinvenire e sequestrare altri 30 g della stessa droga, suddivisi in 74 dosi e 330 euro. Nella disponibilità del giovane sono stati trovati anche 8 proiettili, uno calibro 38 Special e 7 calibro 7,65. Dovrà rispondere dei reati di detenzioni ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi e/o munizioni.

In via Casale del Torraccio, invece, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata hanno notato un 22enne romano, con precedenti, che alla loro vista ha tentato di disfarsi dello zaino che aveva al seguito gettandolo in un cassonetto dei rifiuti. Fermato il giovane e recuperato lo zaino, i Carabinieri hanno scoperto che conteneva 9 panetti di hashish per un peso complessivo di 900 g. La droga è stata sequestrata e il 22enne è finito in manette.

Infine, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno arrestato un 45enne romano, senza occupazione e già noto alle forze dell’ordine, fermato a bordo della sua autovettura in via Raoul Chiodelli e trovato in possesso di 15 pacchi postali pronti per la spedizione, contenenti complessivamente 1,2 kg di hashish e 200 g di marijuana.

Tutti gli arresti sono stati convalidati. Si precisa che il procedimento è nella fase delle indagini preliminari, per cui l’indagato è da ritenersi innocente fino a sentenza definitiva.

Per dovere di cronaca, e a tutela degli indagati, ci teniamo a ricordare che quanto detto non equivale a una condanna. Le prove si formano in Tribunale e l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio. Resta dunque valida la presunzione di non colpevolezza degli indagati.