Una Villa Sciarra tutta nuova: partono i lavori per i giochi in legno

94

Sono stati avviati i lavori di completa riqualificazione dell’area ludica di Villa Sciarra progettati dal Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale. Gli interventi, per i quali il Dipartimento ha richiesto l’11 maggio le necessarie autorizzazioni alla Soprintendenza Speciale Archeologica, possono partire con il parere positivo ottenuto il 5 settembre scorso.

Il progetto prevede, in una prima fase, la rimozione delle attrezzature non più a norma per poi passare all’installazione dei nuovi giochi in legno: una struttura complessa a due torri, un’altalena doppia, un saliscendi e una casetta. Tutta l’area verrà dotata di pavimentazione antitrauma. I lavori verranno completati entro un mese.

La nuova area ludica è l’inizio di un complessivo intervento di riqualificazione della villa su cui c’è un investimento complessivo di oltre 10 milioni di euro, di cui circa 4 (fondi PNRR e Giubileo) gestiti dal Dipartimento Ambiente per tutti gli interventi sul verde orizzontale e verticale e oltre 8 milioni (PNRR) di competenza della Sovrintendenza Capitolina per i Beni Culturali per i lavori, tra l’altro, sulle fontane.

L’Amministrazione ha messo a bilancio investimenti importanti sulla valorizzazione e riqualificazione del patrimonio delle ville storiche della città, utilizzando anche le opportunità dei fondi del PNNR e del Giubileo. Per citarne solo alcune, su Villa Ada sono previsti stanziamenti per circa 10 milioni, a Villa Pamphilj esistono progetti per 3,5 milioni e analogo investimento è previsto per Villa Glori, mentre a Villa Celimontana sono destinati circa 2 milioni.