Decentramento, 61 aree verdi “passano” al VI Municipio

356

Prosegue l’attuazione del piano di decentramento amministrativo per la gestione delle aree verdi sotto i 20.000 mq, come prevede la Deliberazione di Giunta capitolina n. 361 del 21 dicembre 2021.

E’ stato formalizzato il passaggio delle competenze al Municipio VI di 61 aree, tra parchi, giardini, aiuole di piazze, strade e parcheggi. Per citare alcune delle aree verdi più significative per estensione, tra quelle assegnate, si segnalano quella compresa tra Via dei Gabbiani e Via Aspertini, il Parco di Via Calimera, l’area compresa tra Via della Tenuta di Torrenova e Via di Tor Vergata e il Parco Collina della Pace in Via Capaci.

“Questa mattina presso il Municipio Roma VI delle Torri con l’Assessore all’Ambiente di Roma Capitale Sabrina Alfonsi, l’Assessore al Decentramento Catarci e l’Assessore al Patrimonio Zevi, abbiamo formalizzato il passaggio delle aree verdi sotto i 20 mila metri quadrati presenti nel nostro territorio – ha scritto il presidente del VI Municipio Nicola Franco su Facebook -. Un atto importante che ci permetterà muoverci in piena autonomia per la manutenzione delle aree verdi. E’ il primo passo verso il decentramento amministrativo che porterà finalmente ogni Municipio ad avere più poteri, più funzioni e più risorse in autonomia. Andiamo avanti con determinazione”.
“Stiamo mettendo in campo una vera politica di decentramento della gestione delle aree verdi sotto i 20 mila metri quadri – ha detto l’assessore Alfonsi – accompagnata dal trasferimento di competenze e risorse che riguarderà tutti i 15 Municipi della Capitale.
Dopo gli atti già formalizzati con i Municipi III, II e XI, oggi con gli Assessori Andrea Catarci e Tobia Zevi e il Presidente Nicola Franco Presidente Municipio Roma 6 Le Torri consegniamo al Municipio VI 61 aree tra parchi, giardini, aiuole di piazze, strade e parcheggi per un’estensione complessiva di circa 362 mila metri quadri, con l’obiettivo di ottimizzare la cura e la manutenzione di prossimità del verde e delle aree ludiche nei territori. Il decentramento costituisce uno strumento fondamentale per aumentare l’efficienza della cura del verde cittadino, consentendo così al Dipartimento Ambiente una più ampia capacità di programmazione e di intervento sui grandi parchi urbani, le ville storiche, le aree verdi, i giardini di grande estensione e l’immenso patrimonio delle alberature della città”.