“Olimpiadi 2036, Roma c’è. Lo stadio della Roma? A Pietralata”

489

“Sulla proposta di candidare Roma per le Olimpiadi 2036, la situazione è fluida. L’occasione persa del 2024 può essere recuperata visto che probabilmente nel 2036 le Olimpiadi dovrebbero essere assegnate in Europa”. Così il Presidente della Commissione Sport di Roma Capitale Ferdinando Bonessio, intervistato su radio New Sound Level fm90 nel corso della trasmissione Gli Inascoltabili.

Bonessio ha poi aggiunto: “Perché non recuperare quel sogno olimpico di cui tutti i romani sarebbero soddisfatti, e soprattutto perché non cogliere l’occasione che si sta definendo a Roma con il Giubileo 2025 e la candidatura all’Expo 2030? Tappe importanti che potrebbero dotare la città di quelle infrastrutture che la farebbero diventare una candidata eccellente per ospitare le Olimpiadi del 2036”.

Quanto alla candidatura, Bonessio ha precisato, interrogato sulle dichiarazioni del sindaco Nardella, che auspica l’ingresso di Roma nella candidatura di Firenze e Bologna, che “la proposta è legittima, l’organizzazione distribuita fra territori e regioni limitrofe è un modello che è stato sfruttato anche da altre grandi manifestazioni sportive a livello mondiale. Sicuramente se ne può parlare, sicuramente si può verificare se c’è questa convergenza d’intenti e di finalità, visto che il Cio si basa sulla capacità di organizzare una manifestazione che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, con una buona dotazione di strutture e con la possibilità che le diverse aree che ospitano la manifestazione siano facilmente raggiungibili con un sistema di collegamenti adeguato. Roma, Firenze e Bologna è una proposta su cui ragionare, da non scartare fin dall’inizio. però è chiaro che poi è il sindaco che deve decidere e dare un’indicazione su questa impostazione”.

Infine, un pensiero sul nuovo impianto della squadra che porta il nome e i colori della Capitale: “La collocazione per il nuovo stadio della Roma che fu trovata in passato a Tor di Valle, nell’ansa del Tevere, aveva tutta una serie di motivi ostativi ambientali che la rendeva inadeguata. L’opzione Pietralata è sicuramente migliore, ce ne sono anche altre. Su questo sta lavorando l’assessore Onorato con la Giunta e col Sindaco quindi credo che a breve ci sarà una proposta formalizzata di cui sarà messa a conoscenza la città e il mondo dell’informazione”.