Regione Lazio, al via il bando per il cinema: le regole per partecipare

376

E’ stato pubblicato sul BUR del Lazio l’avviso riguardante la concessione di contributi a fondo perduto per la presentazione di progetti destinati ad iniziative di promozione della cultura cinematografica e audiovisiva, come previsto dal Piano Operativo annuale 2022: “Interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell’audiovisivo”.

Lo stanziamento complessivo è di 1.000.000 di euro, e tra le finalità vi è anche quella di continuare a dare risposta alla crisi dovuta all’emergenza da COVID19, dando sostegno ai tanti operatori del settore cinematografico ed audiovisivo, particolarmente colpito dalle misure di contenimento adottate a livello nazionale e locale.

L’ Avviso indica i requisiti, le condizioni, i termini e le modalità per la presentazione delle domande per la concessione dei contributi.

Come per la precedente edizione possono presentare domanda esclusivamente: associazioni culturali, fondazioni, istituzioni, aziende che operano nel settore del cinema, dell’audiovisivo e dell’editoria, cineteche e mediateche, con sede operativa e/o legale nel territorio laziale, costituite da almeno 3 anni a far data dalla pubblicazione dell’Avviso ed in possesso dei requisiti previsti (rif. art. 4 Avviso). L’importo massimo richiedibile è di € 30.000. I soggetti richiedenti possono presentare una sola domanda di finanziamento.

Le istanze, accompagnate da un’analitica relazione descrittiva, devono fare specifico riferimento ad una sola delle seguenti tipologie di intervento, come riformulate nell’Avviso stesso (rif. art. 5):

TIPOLOGIA A): Festival di cinema italiano, europeo o internazionale, caratterizzati da finalità di ricerca, originalità e promozione delle opere cinematografiche e audiovisive dei talenti nazionali e internazionali, che prevedano almeno un concorso a premio bandito e pubblicizzato attraverso i canali di promozione del festival stesso;
TIPOLOGIA B): Rassegne con Premio cinematografico e audiovisivo, finalizzate alla promozione della cultura cinematografica e audiovisiva e alla valorizzazione delle qualità artistiche delle opere e degli autori. Il Premio prevede, attraverso una selezione di progetti di opere cinematografiche, televisive e web, l’assegnazione, da parte di una giuria qualificata, di riconoscimenti a operatori del settore in relazione ad una specifica opera oppure ad una pluralità di opere;
TIPOLOGIA C): Eventi (convegni, workshops, ecc.) che riguardano l’evoluzione dell’industria audiovisiva, i contenuti, l’approccio del pubblico giovane alle nuove tendenze e tecnologie nonché la promozione delle diversità delle espressioni culturali;
TIPOLOGIA D): Attività di educazione, di divulgazione, di diffusione e sensibilizzazione del pubblico sulla cultura audiovisiva tramite programmi educativi, mediante il ricorso all’uso di nuove tecnologie, anche al fine di prevenire il disagio sociale e la marginalizzazione.

In sede di valutazione delle istanze è stata prevista per la prima volta, a sostegno delle tematiche “green” volte a migliorare l’impatto ecologico degli eventi culturali, una premialità a quei progetti che privilegino l’impiego di mezzi, materiali e prodotti a basso impatto ambientale nonché di consumi energetici ecosostenibili.

Tutti i progetti finanziati devono essere realizzati sul territorio regionale tra il 1° gennaio e il 31dicembre 2022.

Confermate le disposizioni contenute nell’Avviso della precedente edizione:

  • a seguito di eventuali rinunce da parte dei beneficiari ammessi a contributo, è previsto un eventuale scorrimento nella graduatoria a favore di progetti risultati ammissibili ma non ammessi per mancanza di risorse, fino a concorrenza delle risorse disponibili (art. 10 Avviso);
  • a seguito dello svolgimento delle iniziative finanziate, è necessario produrre rendicontazione certificata delle spese sostenute, da parte di un revisore contabile o da un professionista iscritto all’albo dei commercialisti, degli esperti contabili, dei periti commerciali o dei consulenti del lavoro (art. 13 Avviso).

Le domande devono pervenire alla Regione esclusivamente per via telematica, pena l’esclusione tramite il sistema disponibile al seguente link https://app.regione.lazio.it/cinepromozione  come descritto nel Manuale d’uso dell’applicativo, pubblicato al medesimo link, al quale si rimanda.

La domanda va inviata con le modalità descritte nel Manuale d’uso, pena l’esclusione, a partire dalle ore 12:00 del 29 marzo 2022 (data iniziale di presentazione delle domande) e fino alle ore 12:00 del 21 aprile 2022 (data finale).

Per le informazioni sull’Avviso è possibile scrivere all’indirizzo mail: cinepromozione@regione.lazio.it a partire dalla data di pubblicazione dell’Avviso stesso.