Green Pass: controlli nella Capitale, numerose le sanzioni

162

Nei giorni scorsi sono entrate in vigore le nuove normative anti-Covid, con l’obbligo del Green Pass rafforzato sui mezzi pubblici e l’utilizzo di mascherine FPP2, e non sono mancate le sanzioni effettuate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma per il mancato rispetto delle disposizioni.

Nella sera del 13 gennaio in zona Tor bella Monaca, i Carabinieri della locale Stazione hanno sanzionato la dipendente di un bar e un cliente con una multa di 400 euro a testa. La donna gli aveva consentito l’ingresso nel locale e la consumazione all’interno nonostante l’uomo fosse sprovvisto di Green Pass. Poco più tardi è stato multato un altro cittadino straniero che è stato sorpreso a bordo di un mezzo pubblico senza indossare la mascherina protettiva. Stessa sanzione ad un uomo che era salito a bordo di un autobus in zona Tor de Cenci senza la certificazione verde.

I controlli per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sono stati eseguiti in tutta la provincia. Nella stessa giornata, nel corso della mattinata, i Carabinieri della Compagnia di Tivoli hanno controllato le persone in arrivo dalla Capitale. Su 74 controlli eseguiti, sia al capolinea dei bus sia nei pressi di alcuni esercizi commerciali, 8 utenti sono stati sanzionati per il mancato utilizzo della mascherina FFP2 e 2 per il mancato possesso del Green Pass.

I Carabinieri della Stazione di Subiaco hanno invece multato, con una sanzione amministrativa di 1200 euro, il titolare di una pizzeria per aver fatto lavorare un dipendente senza aver verificato che fosse provvisto di Green Pass. Infine, i Carabinieri della Stazione di Gorga hanno sanzionato 4 cittadini stranieri sorpresi a passeggiare nel centro abitato sprovvisti delle mascherine di protezione