Una gita a… Rocca di Cave

591

Rocca di Cave si trova sul versante meridionale dei Monti Prenestini ad un’altezza di 933 metri sul livello del mare ed è considerato il secondo comune più alto della provincia di Roma. Ricco di storia e di fascino, il borgo, arroccato a ridosso delle mura difensive di una torre di avvistamento risalente all’anno 1000 e all’opera di monaci benedettini, è stato proprietà dei Colonna dal 1100 all’Ottocento.

Perfetta per la difesa, a dominio della valle del fiume Sacco e con vista fino al Mar Tirreno, la torre fu costruita su una preesistenza romana, a pianta esagonale irregolare con due torri angolari mozzate e al centro i resti dell’antica Chiesa di San Pietro, con copertura a volta a crociera. La Rocca ospita il Museo Geopaleontologico dedicato al grande geologo Ardito Desio che nel 1954 guidò la prima spedizione sul K2.

Da non perdere il prestigioso Castello Colonna e il Museo Geopaleontologico con collezioni geopaleontologiche fortemente legate al territorio. Il Museo dispone di un laboratorio didattico di Astronomia per le scuole, costituito da un planetario, con una cupola di 6 metri di diametro e un proiettore opto digitale.

Il territorio di Rocca di Cave si presta ad una moltitudine di attività dalle escursioni sui Monti Prenestini, al trekking per finire con le escursioni a cavallo. Il Sentiero di Karol Wojtila, il Monumento Naturale, la Selva di Paliano e Mola di Piscoli sono altre idee che vi consigliamo di aggiungere al vostro diario di viaggio se avete intenzione di visitare questa zona.

Dopo aver scoperto il territorio non può mancare una scoperta dei sapori del territorio; tra i piatti tipici troviamo gli gnoccacci al sugo di pecora, i cannelloni, le tagliatelle o i tagliolini ai funghi porcini, polenta, formaggi, noci. Tra i secondi, abbacchio allo scottadito, salsicce, arrosticini di pecora, lumache alla romana. Svariati e gustosi i dolci con i marroni di Cave PAT, vanto di Cave e di Rocca di Cave, provenienti dagli incantevoli castagneti ultracentenari della zona dei Monti Prenestini.

Sono diversi gli eventi in programma nel corso dell’anno, la Sagra della ricotta a maggio, la di Festa Sant’Egidio Abate a settembre, la Sagra del castrato ad ottobre ed infine la Sagra del marrone tra ottobre e novembre. (Fonte visitlazio.com)