Elezioni, tutto rimandato ad ottobre, sindaco di Roma compreso

473

Elezioni amministrative rinviate ad ottobre 2021. E’ questa l’ipotesi sempre più probabile per la tornata prevista inizialmente per la primavera, data di scadenza naturale delle varie consiliature.

L’appuntamento con le urne dovrà eleggere molti primi cittadini, in primis quello della Capitale, ma anche le scelte dei partiti – i principali non hanno ancora ufficializzato le loro candidature a sindaco di Roma – fa pensare a una decisione naturale, come del resto già accaduto nel 2020, con diverse elezioni spostate all’autunno.

Quanto alle date, si parla di una delle prime settimane di ottobre, il 3-4 o l’11-12. La complessa fase della pandemia, legata anche al sorgere delle varianti, renderebbe oggettivamente rischioso portare al voto circa venti milioni di italiani. Ora l’attesa si sposta sul decreto che dovrebbe ufficializzare la decisione, che sembra tuttavia certa.