Lazio: RT sotto il valore 1, ma il rischio di tornare “arancioni” c’è

20286
ALESSIO D'AMATO ASSESSORE SANITA REGIONE LAZIO

“Oggi su quasi 15 mila tamponi nel Lazio e oltre 21 mila antigenici, per un totale di oltre 36 mila test, si registrano 1.256 casi positivi (+68), 18 i decessi (-20) e +1.123 i guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi e i ricoveri. Stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%”. Lo ha dichiarato l’assessore della Regione Lazio Alessio D’Amato al termine della videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

“I casi a Roma città – ha continuato D’Amato – sono sotto quota 500. Stimiamo il valore RT sotto 1, ma altissimo il livello di attenzione”. La Regione Lazio è tra quelle che potrebbero rischiare di tornare in zona arancione già da lunedì. Per il weekend sono previsti controlli a tappeto per evitare assembramenti.