Il Papa prega per il senzatetto ucciso dal freddo: “A Roma tanti come lui”

20515

Una preghiera per Edwin. L’ha recitata Papa Francesco nel corso dell’Angelus di ieri, nel corso del quale ha voluto onorare la memoria dell’uomo senza fissa dimora, trovato senza vita vicino al Vaticano pochi giorni fa.

“Lo scorso 20 gennaio – ha detto il Papa – a pochi metri da piazza San Pietro è morto a causa del freddo un senzatetto nigeriano di 46 anni di nome Edwin. La sua vicenda si aggiunge a tanti senzatetto recentemente deceduti a Roma nelle stesse drammatiche circostanze. Preghiamo per Edwin. Pensiamo a lui, a cosa ha sentito quest’uomo, 46 anni, nel freddo, abbandonato da tutti, anche da noi. Preghiamo per lui”.

“Ci sia da monito quanto detto da San Gregorio Magno, che dinanzi alla morte di un mendicante affermò che quel giorno non si sarebbero celebrate messe, perché era come il venerdì santo”, ha aggiunto il sommo Pontefice, da sempre vicino agli ultimi.