Nuove opportunità di sviluppo per Roma grazie al REACT EU

249

Ha avuto luogo ieri l’incontro tra le strutture di Roma Capitale che si occupano di green e il Dipartimento Progetti di sviluppo e finanziamenti europei per discutere le misure da adottare per aumentare capacità di resilienza post COVID-19 e affrontare al meglio la crisi sanitaria ed economica. Grazie al REACT EU – acronimo di Recovery Assistance for Cohesion and the Territories of Europe –  sono stati stanziati dalla Commissione UE circa 47 miliardi euro complessivi a livello europeo che saranno assegnati per il 70% nel corso del 2021 e per il restante 30% nel 2022 e saranno gestiti all’interno del quadro del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020.

I progetti in ambito green potranno essere realizzati in tempi rapidi e riguarderanno la realizzazione di infrastrutture territoriali e informatiche, ad esempio per il potenziamento dei servizi per lo smartworking, e lo sviluppo della mobilità sostenibile grazie anche al potenziamento dei mezzi a basso impatto ambientale. Laura Massoli, Direttore del Dipartimento PSFE ha dichiarato “Abbiamo una importante opportunità per sostenere gli interventi necessari a garantire la resilienza della nostra città puntando, come richiesto dalla Commissione Europea, alla valorizzazione degli interventi con una componente green e digitale” .