La pillola toglie il morso al veleno di vipera – Seconda parte

20272

I test di laboratorio dei ricercatori hanno dimostrato che una famiglia di tre farmaci promettenti potrebbe inibire l’attività della tossina nei veleni di più specie di vipere. Successivamente hanno testato ogni farmaco nei topi iniettati con una dose tipicamente letale di veleno da una vipera dei tappeti dell’Africa occidentale. Un farmaco, unithiol, ha salvato tutti i topi quando somministrato 15 minuti dopo l’iniezione di veleno e seguito un’ora dopo l’iniezione da una dose di antiveleno. Né il farmaco né l’antidoto da soli erano sufficienti per salvare tutti i topi avvelenati, dice Albulescu. I risultati suggeriscono che l’unithiol potrebbe funzionare come un intervento precoce di morso di serpente, facendo guadagnare più tempo per raggiungere un ospedale per il trattamento. “I risultati riportati sono molto promettenti e gli investigatori hanno esplorato diversi scenari pratici”, dice Habib.

Il farmaco costa molto meno dell’antidoto ed è già designato sicuro per altri usi, afferma Nicholas Casewell, coautore dello studio ed esperto di veleno presso LSTM. I ricercatori hanno in programma di iniziare gli studi clinici sugli esseri umani all’inizio del prossimo anno per verificare la sicurezza e la tollerabilità del farmaco nelle popolazioni africane, che sopportano il peso maggiore degli attacchi di vipere. La loro speranza è che entro un paio d’anni l’unithiol possa diventare la prima “pillola per morsi di serpente” al mondo.