Emergenza rifiuti, protestano i residenti di via Giovanni Battista Scozza

20275

In via Giovanni Battista Scozza i residenti esasperati hanno messo in scena l’ennesima rivolta dei rifiuti. Esaperati hanno espresso il loro sdegno verso Ama, è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine. Ogni mattina i cittadini ritrovano calcinacci ammassati, mobili ed altri ingombranti lungo i secchioni.

L’emergenza rifiuti nel VI Municipio sembra non finire, la lotta ai zozzoni non è efficace.
Spiega l’azienda Ama “Nella serata di giovedì, il personale Ama ha chiesto l’intervento della Polizia Locale di Roma Capitale in via Giovanni Battista Scozza per far fronte a una grave situazione di degrado e di ordine pubblico”.

L’area – racconta Ama – è purtroppo oggetto di ricorrenti fenomeni di scarico abusivo di materiali di ogni sorta e, infatti, ieri accanto alle postazioni di cassonetti erano stati sversati, tra gli altri, numerosi sacchi di scarti edili. Alcuni facinorosi hanno poi rovesciato su strada i rifiuti contenuti nei cassonetti al loro dire per “protestare” e sollecitare un intervento di Ama. “E’ l’ennesimo episodio estremamente grave – sottolinea l’Amministratore Unico di Ama Stefano Zaghis – che ha avuto per teatro un’area in cui allo scarico illegale, incivile e sistematico di rifiuti si sommano anche gli atti contro l’ordine e la sicureza da parte di questi facinorosi che ieri hanno richiesto l’intervento della Polizia di Roma Capitale, della Polizia di Stato e dei Carabinieri. Nel ringraziare tutte le forze di polizia per il preziosissimo supporto mi riservo di segnalare questa situazione, incresciosa e intollerabile, anche al neo Prefetto di Roma Dott. Piantedosi”.