Marco Marinelli, ass. Calpurnia: “Ecco i nostri progetti, il Municipio ci dia attenzione” – Ottava parte

20252

Gli altri punti del progetto non sono meno importanti ma sono già parte attiva della struttura, come lo sono le iniziative a seguito riportate.

Incontri corali e rassegne di Musica Popolare, Jazz, Rock, residenza artistica per rassegne teatrali anche in collaborazione con strutture come il Teatro Di Tor Bella Monaca e l’associazione Nogu Teatro, spettacoli di burattini e teatro estemporaneo, scuola di musica e laboratori, piccola sala prove, accesso ai gruppi emergenti per piccole performance e concerti

Rassegne di corti cinematografici, festival del cinema giovanile, realizzazione di riprese video per  la produzione di filmati e video clip all’interno della struttura

Sostegno al mondo del volontariato e della Protezione Civile, spazi per disabili e supporto a famiglie con portatori di handicap

Una biblioteca di circa 500 volumi, concepita per lo scambio culturale

Tutto con il sostegno logistico di un teatro con 60 posti a sedere, un palco di 5 metri per 6, un impianto fonico completo, un apparato di videoproiezione, supporti informatici e linea WiFi a disposizione degli astanti

Particolare interesse suscita in noi per la realizzazione di un orto cittadino una palestra popolare Orto, per il quale inizialmente vorremmo usare un terreno non molto grande, sito all’interno dell’area scoperta dell’Ex Mercato per far conoscere soprattutto ai “giovani cittadini” un oggetto come tanti a loro celato dalla modernità, con l’ausilio e la collaborazione di esperti del settore, non presi dal mondo virtuale, ma contatati sul territorio. Pensionati e soggetti ormai lontani dall’attività lavorativa, ben felici di dare supporto a quelli che potrebbero essere i loro nipoti e che sicuramente sono la normale successione generazionale.

Infine c’è una parte dei locali, che dopo l’attentato subito non è stata più ristrutturata e vorremmo realizzare una palestra sociale per giovani e anziani. Palestra che serve al territorio e alle famiglie, specialmente ora che la crisi economica sta lacerando i tessuti dia sociali che morali della nostra nazione.

Collaboriamo poi, ormai da tempo con un’Associazione che si occupa del controllo ambientale, la quale svolge da tempo la sua opera nei quattro parchi di Torre Spaccata opera che li vede a supporto delle associazioni animaliste con il soccorso di animali feriti e in difficoltà.