Riaperture, arriva il nuovo decreto

20267

Contrasto nel governo sulla ripresa degli sport da contatto, i ministri Spadafora e Speranza sono contrari alla ripresa.
Il governo allenta la morsa anche se i contagi non scendono. Si potrà tornare al calcetto e agli sport di contatto ma solamente dal 25 giugno in accordo con le regioni
Il nuovo Dpcm è in vigore fino al 14 luglio. Riapriranno le aree giochi, le sale scommesse, i centri estivi anche quelli per i bambini da zero a tre anni. I locali da ballo e le discoteche dovranno aspettare fino al 14 luglio. I viaggi all’estero riprenderanno gradualmente.
Riprendono gli eventi sportivi professionistici ma senza la presenza del pubblico.
Parte anche la campagna sulla app Immuni, che si potrà scaricare gratuitamente con assoluta sicurezza e tranquillità senza alcun rischio della privacy.
Ripartono anche i cinema, i teatri e gli spettacoli all’aperto, per un massimo di duecento e mille spettatori dove gli spettatori conviventi potranno sedere vicini, per i cinema multisala ogni sala non potrà superare i duecento spettatori. Riprenderanno anche i corsi professionali in presenza.
Bisognerà ancora aspettare per i viaggi in crociera.

L’ Art. 10 del Decreto conferma la competenza del prefetto territoriale nell’esecuzione delle misure del decreto, informando il Ministero dell’Interno e monitorandone l’attuazione con la possibilità di avvalersi delle forze di polizia, del corpo nazionale dei vigili del fuoco e, per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dell’ispettorato nazionale del lavoro e del comando carabinieri per la tutela del lavoro, e delle forze armate