Arriva sul mercato “il libretto veterinario digitale” per i nostri amici a quattro zampe, la medaglietta con codice QR integrato e sistema GPS

Con una App sul nostro smartphone saremo sempre aggiornati sulle cure e i vaccini del nostro cane e con il codice QR integrato nella medaglietta, anche uno sconosciuto potrà identificare tutti dati del nostro amico a 4 zampe qualora si smarrisse.

20354

Qui a Roma è in preparazione e presto sarà in fase di lancio un progetto che utilizzerà la blockchain (vedi numero di maggio). L’obiettivo primario del progetto DPRT (così si chiama l’acronimo sta per Decentralized Pet Record  Tracking) è quello di diffondere l’utilizzo del “libretto veterinario digitale” per Animali Domestici che è completamente gratis per tutti. Il nome usato è in lingua inglese perché il progetto sarà diffuso a livello mondiale.

Come funziona? Tramite un APP si potranno inserire e quindi consultare i dati sanitari dell’animale (anagrafica, stato di salute, vaccini, terapie, referti, certificati, etc). L’App ci avviserà, uno o due giorni prima, con un messaggio del prossimo vaccino o evento sanitario programmato. Attualmente è già attiva e funzionante una versione sperimentale che prevede anche la funzione speciale di poter ricevere un ALERT, in caso di smarrimento, da un soccorritore che ha recuperato l’animale. Per questa funzione è necessaria la medaglietta che ogni animale avrà anellata al suo collare: il codice QR unico (come si vede dalla figura) serve per visualizzare sul cellulare i dati dell’animale smarrito.

Leggendo questo codice riportato nella foto della medaglietta con un App (ne esistono molte che leggono il codice QR) potrete provare e testare il funzionamento.

Sono  l’ideatore di questa applicazione, ma credetemi, “dopo aver sviluppato la cartella sanitaria per le persone con fragilità, è stata estesa e adattata già dal 2016 tale applicazione per il mondo animale e ovunque io la illustri trovo sempre tanto entusiasmo per la novità e la grande utilità nel possederla.  Nei prossimi mesi vogliamo realizzare una piattaforma basata su blockchain che oltre al libretto veterinario digitale metterà a disposizione degli utenti tutta una gamma di servizi e prodotti in ambito territoriale per la salute e la cura degli animali.” Infatti leggendo il progetto si comprende che verranno incentivate alcune attività con un premio in monete cripto, per esempio verranno dati 70 Token $DPRT (questo il nome della moneta che inizialmente vale 0,45 euro) per chi adotta un animale che possono servire per l’acquisto delle prime necessità oppure tenerli in salvadanaio in attesa che aumentino di valore. Avete capito bene! Un salvadanaio (wallet o portafoglio) perché  Token possono aumentare di valore in base al successo del progetto. Un esempio simile (scelgo questo come  buon auspicio)  è la moneta Bitcoin che da pochi centesimi di euro ora ne vale circa 6 mila.

 

Questo è il primo progetto che prevede di pagare gli utenti per i loro dati e le loro informazioni che hanno inserito sulla piattaforma (contrariamente ai colossi dei social che sfruttano le informazioni solo a loro vantaggio). Sta a ognuno decidere se i dati del proprio animale, comunque anonimizzati e in rispetto dell’ultima normativa GDPR, possono essere ceduti a istituti di ricerca, enti governativi della sanità, industrie farmaceutiche, etc. e quindi per questo partecipare alla ripartizione di Token come ricompensa. Questo è stato chiamato giustamente “Ethical Big Data”.

 

A cosa serve il DPRT-TOKEN, la moneta creata con la ICO?

Il Token DPRT alla sua origine vale 0,45 euroe viene utilizzato per acquistare i servizi, per acquistare spazi pubblicitari sulla piattaforma, per pagare le commissioni delle transazioni commerciali con i vari fornitori, per elargire le ricompense, etc..  Per esempio ogni utente può stabilire sulla propria scheda di servizio il numero di Token da corrispondere al soccorritore in caso di ritrovamento e recupero dell’animale (tale numero di Token sarà congelato a garanzia del soccorritore e rilasciato al soccorritore a recupero avvenuto).

Sono previste altre ricompense per chi attiva il libretto sanitario e per gli investitori: per ogni medaglietta acquistata viene restituito il 10% come cashback, alle Charity (associazioni del mondo animali) vengono devoluti in Token il 2% del margine lordo, mentre un numero più cospicuo di Token andrà agli investitori.

 

Quale futuro ci aspetta?Il 18 giugno il progetto è stato presentato a Roma e sono previste nei prossimi 5 mesi le seguenti altre tappe: Milano, Vienna, Parigi, Londra, Taipei, Hong Cong, New York e Los Angeles. Appuntamenti che serviranno a far conoscere il progetto e sensibilizzare gli investitori per la nostra ICO (Initial Coin Offering  di cui abbiamo accennato nel numero di What’s Up Media di giugno). I fondi raccolti serviranno a finanziare lo sviluppo delle altre funzionalità che abbiamo previsto e la ricerca per dotare la medaglietta del micro chip GPS con una SIM (mantenendo dimensioni piccolissime) che ci permetterà di visualizzare in ogni momento la posizione dell’animale e, ancora più interessante, essere avvisati quando lo stesso si allontana da un area che noi stessi abbiamo delimitato.

 

Questo degli animali domestici è un mercato enorme: 200 milioni in Europa e oltre il miliardo nel mondo, il nostro obiettivo entro il 2020 è di distribuire 2,5 milioni di libretti sanitari e  900.000 medagliette. I numeri ci sono tutti per un applicazione estremamente utile e… a buon prezzo!

 

ROI 600%in tre anni

Il business DPRT consiste nel raggiungere un grande numero di iscritti alla piattaforma (costo zero per gli utenti) con un cospicuo numero di medaglie (TAG) vendute in tutto il mondo. Ottenendo anche soltanto il 3% del mercato europeo ( 0,8% di quello mondiale) potremo raggiungere 6 milioni di utenti iscritti già nel terzo anno.

 

(*)Situazione attuale:

Siamo partiti da un applicazione che abbiamo sviluppata negli anni precedenti ed è funzionante (versione beta https://pet.vitalsafe.eu). Tutti possono accedere gratuitamente al libretto veterinario digitale e, qualora in possesso di una medaglietta,  rintracciare l’animale che si è smarrito.