1 milione di euro per la riqualificazione di 3 parchi. Tassi (M5S): finalmente sbloccati i fondi da Roma Capitale, nelle prossime settimane verifiche di altre 26 aree verdi del Municipio”

20320

La Commissione Ambiente e Mobilità del VI Municipio, insieme ai tecnici del Dipartimento Tutela Ambiente e i tecnici dell’Ufficio Verde Municipale, si è recata presso i parchi di Via Artusi (Parco Conti) , via Giardiniello (Parco dell’Acqua e del Vino) e via Capaci/via Casilina (Parco Collina della Pace), aree verde appartenenti in precedenza all’ex Dipartimento Periferie.

Il sopralluogo guidato dal presidente della Commissione, Fabrizio Tassi (M5S), rientra nell’ottica del bando periferie del 2016 emesso da Roma Capitale. Secondo tale bando, tra i vari suoi punti, si possono usufruire di fondi per la riqualificazione e la sicurezza di aree urbane periferiche mediante appositi progetti.

Ecco allora che si possono sfruttare i fondi del bando per la riqualificazione dei tre suddetti parchi.

Per quanto riguarda le aree verdi di via Giardiniello e di via Artusi, gli interventi consisteranno nell’apportare nuove aree pedonali e aumentare le zone d’ombra.

Sarà rinnovata e resa migliore l’illuminazione e saranno realizzate nuove zone dedicate all’attività ludica dei bambini. Nel parco dell’Acqua e del Vino si sta anche lavorando per la possibilità di introdurre piccole attività commerciali, mentre nel Parco Conti si procederà anche con un progetto di street art.  La spesa per la riqualificazione del parco di via Giardiniello sarà di 395.000 euro mentre 265.000 euro saranno spesi per il Parco Conti.

Il Parco Collina della Pace è sito nella borgata di Finocchio e nella scheda d’intervento si legge: “è parte di un polo nel quale sono stati realizzati servizi culturali e spazi per il tempo libero, oggi è importante intervenire per rilanciare l’unico punto di aggregazione e di offerta culturale e multimediale dell’intero territorio est della via Casilina fuori il GRA”.

Per questo è previsto un lavoro relativo allo smaltimento delle acque piovane, interventi per la riqualificazione degli impianti di irrigazione e delle aree ludiche. Anche in questo parco si realizzeranno opere di street art e il costo complessivo sarà di 345.000 euro.

Come si può constatare i fondi a diposizione per suddetti interventi sono cospicui. Da qui la ragione del sopralluogo, in quanto i tecnici hanno voluto verificare la possibilità di utilizzare questi finanziamenti anche per la realizzazione di aree per cani, opere che starebbero a cuore della cittadinanza.

Queste le dichiarazioni di Fabrizio Tassi: “come commissione ambiente siamo soddisfatti che dopo molto tempo e soprattutto dopo molti solleciti almeno su questo bando si stia muovendo qualcosa e,  come ci hanno riferito, i fondi che stanno a bilancio 2018 di Roma Capitale finalmente verranno usati. L’aver coinvolto questi tre parchi dell’ex Dipartimento Periferie ci facilità sul lavoro di riordino catasto del verde municipale che abbiamo intrapreso come Municipio, per questo con l’ufficio catasto del verde dipartimentale abbiamo allacciato dei rapporti di collaborazione che ci porteranno a sistemare i 13 parchi e piazze non ancora ben definite nel municipio.

Inoltre nelle prossime settimane inizieremo a verificare le  26  aree parchi e piazze che sono state realizzate nel tempo come “Opere a scomputo di Zone O – ex aree abusive oggi condonate –  e di Piani di Zona” che a tutt’ora sono ancora terra di nessuno”.

 

Emiliano Comparelli