Pubblicato il bando biennale “Culture in Movimento 2023-2024”

110

Promuovere la ricerca artistica e la conoscenza dei processi creativi nell’ambito dello spettacolo dal vivo, tanto tra gli artisti quanto nel pubblico, al fine di sostenere la produzione culturale in tutte le sue fasi e rendere la fruizione degli spettacoli più consapevole. Questo l’obiettivo del bando biennale “Culture in Movimento 2023-2024”, pubblicato dall’Amministrazione Capitolina. L’avviso selezionerà progetti che, oltre a offrire un calendario di spettacoli/performance, potranno contemplare anche: la possibilità di condurre ricerche e lavorare su un tema specifico tra quelli più significativi della produzione artistica contemporanea; il coinvolgimento del pubblico nel conoscere il processo creativo che porta alla produzione di una nuova opera (o prima fase scenica o primo studio della stessa); il miglioramento delle competenze e delle abilità dei partecipanti, siano essi artisti o spettatori che scelgano di mettersi alla prova lasciandosi coinvolgere; l’interazione con il pubblico in modo da renderlo protagonista attivo anche al fine di svilupparne la consapevolezza e lo spirito critico; la condivisione delle conoscenze attraverso focus dedicati a protagonisti della scena; la realizzazione di residenze artistiche di maestri o di giovani autori o professionisti della cultura scenica.

I progetti potranno, a titolo di esempio, prevedere approfondimenti coreografici, saggi di regia teatrale, indagini sulla nuova drammaturgia contemporanea e composizione sonora, analisi dei linguaggi attraverso confronti, talk, sezioni di studio e conferenze, lectio magistralis. L’Avviso, pensato perché i progetti possano essere il più possibile diffusi in tutto il territorio cittadino, è rivolto agli operatori e agli organismi che operano nei settori artistici e culturali e/o della formazione artistica, nel senso più ampio e diversificato (compresa quella delle residenze artistiche).

I progetti dovranno essere realizzati tra il 21 ottobre e il 31 dicembre di ciascun anno (2023 e 2024) e l’importo stanziato con l’avviso è di 1.300.000 euro per ogni annualità. I contributi economici saranno erogati nella misura massima del 90% della spesa preventivata dal soggetto proponente e comunque per un importo non superiore a 32mila euro annui per ciascuna proposta progettuale biennale. Oltre a questi, sono previsti dei vantaggi economici come: la pubblicizzazione tramite campagne di comunicazione dell’Amministrazione; l’accesso a condizioni agevolate in materia di concessione di occupazione di suolo pubblico; l’abbattimento del 30%, degli importi assicurativi obbligatori ecc. Ad ogni modo tutti i progetti che risulteranno idonei accederanno ai vantaggi economici. “Culture in Movimento è un avviso con un’impostazione molto innovativa. Abbiamo voluto non solo promuovere la realizzazione di eventi e spettacoli, con un’attenzione particolare alla sperimentazione scenica, ma anche contribuire a diffondere nel pubblico la conoscenza dei processi di creazione artistica, offrendo a coloro che assisteranno a spettacoli e performance l’occasione di mettersi in gioco e partecipare all’azione artistica. Perché la fruizione dell’arte e della cultura sia sempre più consapevole per tutti”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor.

L’avviso “Culture in Movimento 2023-2024” è pubblicato sull’Albo Pretorio on line di Roma Capitale e sul nostro sito nella sezione “Attualità” – “Tutti bandi, avvisi concorsi” – Struttura “Dipartimento Attività Culturali”, con scadenza fissata per le ore 12.00 del 21 settembre 2023