Comune, ok a integrazione piano assunzioni: 80 nuovi ingressi oltre i 1.500 già previsti

121

La Giunta capitolina ha approvato oggi la delibera di integrazione del piano assunzionale per il 2023 che prevede 80 nuovi ingressi in aggiunta ai 1500 già programmati. Si tratta di 25 insegnanti scuola infanzia e 25 educatrici nido assunte dalle graduatorie uniche per la stabilizzazione del personale precario, 20 giardinieri e 10 operatori tecnici reclutati attraverso il centro per l’impiego. “Sulle politiche del personale Roma Capitale ha intrapreso una strada in netta controtendenza rispetto al passato, investendo tutte le risorse economiche a disposizione all’interno del bilancio capitolino. L’approvazione dell’integrazione al piano assunzionale consentirà all’Amministrazione di inserire in organico educatrici, giardinieri e operatori a supporto degli uffici tecnici per il controllo dei cantieri con l’obiettivo di potenziare attività sensibili, mirate alla cura di anima e corpo della città. Nel biennio 2022-2023 sono in totale 2.700 i nuovi ingressi programmati: si tratta di numeri importanti sufficienti per fare fronte al fenomeno di dimissioni generalizzate di personale che sta colpendo tutte le Pubbliche Amministrazioni, inclusa Roma Capitale. A fronte di questo trend c’è bisogno di un impegno concreto e diretto del Governo per superare gli ostacoli normativi che penalizzano Roma più delle altre città” dichiara Andrea Catarci, assessore alle Politiche del Personale, al Decentramento, Partecipazione e Servizi al territorio per la città dei 15 minuti.