Street Art e visite “dietro le quinte”: la resilienza del teatro di Tor Bella Monaca

20113

Street art e visite guidate al “dietro le quinte”. Sono queste le novità del Teatro di Tor Bella Monaca, che vede gli artisti Sten e Lex al lavoro, proprio in questi giorni, per impreziosire con un loro murales l’area della nuova arena all’aperto da poco inaugurata e intitolata alla memoria del grande Gigi Proietti.

Nel frattempo, il teatro ha organizzato per sabato 23 gennaio una visita guidata attraverso gli spazi dietro al palcoscenico, tra camerini e sale regia. L’iniziativa è manifestamente una forma di resilienza rispetto al lungo fermo cui purtroppo il teatro è sottoposto a causa della pandemia ancora in corso.

“Molti non hanno mai visto il teatro ‘nudo’ – ha spiegato Maddalena Rizzi, componente dello staff del teatro, in un’intervista ad Abitare a Roma – e quindi glielo mostreremo: le americane, la graticcia, i cavi, le luci, per capire il lavoro che svolgiamo per amore di questo mestiere, ma anche aneddoti scaramantici pre-spettacolo che fanno parte della tradizione. Non abbiamo mai le porte completamente chiuse, ci siamo sempre fatti sentire e lo continuiamo a fare. Facciamo vedere il teatro in un altro modo: vogliamo offrire l’accoglienza e la familiarità proprie di quando si va a visitare un amico. Da organizzatrice pensavo che la maggior parte venisse per curiosità ma il 17 gennaio ci ha atteso una sorpresa: le persone volevano vedere noi, e dirci che gli manchiamo. Non potevamo non ripetere l’esperienza il 23 gennaio. Lo spettacolo teatrale è sempre un dare e ricevere nel rapporto che si crea tra spettatore e attore, e si è ricreata quella magia. Il decreto scade il 5 marzo, ma il settore culturale è lasciato sempre per ultimo, se non trascurato del tutto. Abbiamo il dovere di farci sentire presenti”. Per prenotare la visita, si può scrivere a promozionetbm@gmail.com.