GLI OSPEDALI COVID DI ROMA

20230

A fine gennaio ci furono i primi pazienti COVID accertati in Italia: due turisti cinesi di 66 e 65 anni coniugi provenienti da Wuhan in visita a Roma. I due avevano accusato i sintomi nella struttura alberghiera presso la quale alloggiavano sita in Via Cavour. A prestargli soccorso è stato l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani. I due sono stati in terapia intensiva per circa un mese prima di risultare negativi al tampone.
Allora la situazione sembrava sotto controllo con soli due casi confermati in tutto il territorio italiano, ma ad oggi l’Italia deve far fronte ad un’emergenza sanitaria senza precedenti.
Nella Capitale sono state attrezzate alcune strutture ospedaliere per affrontare questo momento nel quale i ricoveri e le terapie intensive continuano ad aumentare vertiginosamente giorno dopo giorno.
Tra i primi ospedali a dedicare un reparto COVID c’è il Policlinico di Tor Vergata, nel quale la torre 8 è stata svuotata al fine di adibirla al trattamento e alla cura del Coronavirus. Rinominato come “Covid Hospital 4”, dispone di 200 posti letto di cui 40 dedicati alla terapia intensiva. Gli ingressi sono stati separati tra pazienti sospetti Covid e non. Attivate anche le tende pre-triage della Protezione Civile.
Operativo anche il Policlinico Agostino Gemelli con 12 reparti dedicati al SARS-CoV-2 e la struttura Columbus Covid 2 Hospital, la quale dispone di 59 posti letto di terapia intensiva e 74 per la degenza ordinaria.
Il San Filippo Neri ha dedicato il padiglione D trasformandolo in un Covid Hospital, allestendolo in una sola settimana e attivando inizialmente 20 posti letto. Diversi i lavori per rinnovare e potenziare la struttura, necessaria anche la formazione dello staff sull’utilizzo dei dispositivi per poter operare in totale sicurezza.
A Casal Palocco vi è il “Covid 3 Hospital” con 80 posti letto di cui 48 di terapia intensiva.
Nella struttura Eastman dell’Umberto I attivi 26 posti di malattie infettive.
Sul sito della ASL disponibili tutte le informazioni sugli ospedali COVID.