Povertà, Gualtieri: “Roma generatrice di speranza, lavoriamo su inclusione”

64

Dis/Uguaglianze è il convegno promosso dalla diocesi di Roma che si è svolto lunedì 19 febbraio presso il Palazzo Lateranense per celebrare i 50 anni dal convegno ‘sui Mali di Roma’ del 1974. Al momento di confronto ha partecipato il Sindaco Roberto Gualtieri che ha sottolineato come il progresso di tutta la città di Roma non possa non partire dalle fasce più deboli della popolazione. “Siamo alla vigilia del Giubileo e abbiamo il dovere di dimostrare che Roma può essere generatrice di speranza – ha dichiarato il primo cittadino – Roma sia all’altezza di avviare un ciclo di ricucitura e rimessa al centro della persona e della sua dignità a partire dalle grande fratture e sfide generazionali relative alla nazionalità e al territorio che devono essere al centro della nostra azione”. “In una città che si trasforma ma è ancora segnata da fratture e disuguaglianze – ha aggiunto – è opportuno riflettere sul convegno di 50 anni fa ‘Sui mali di Roma’. È stato un momento importantissimo, sotto tanti punti di vista. Lo è stato per la Chiesa di Roma, per dare un profilo diocesano di una realtà ecclesiale popolare e radicata nella città, un momento di inclusione e di apertura. È stato un convegno che ha messo in moto le energie della città non solo intellettuali, ma di azione, e per le politiche che ha contribuito a individuare e mettere al centro dell’agenda. In alcuni quartieri non si fu capaci di vincere la sfida dell’inclusione. Ancora oggi abbiamo zone che si presentano con un degrado altissimo e con piazze di spaccio”.

“Abbiamo migliaia di romani in zone dove non ci sono le fognature; – ha dichiarato ancora Gualtieri – stiamo cercando di rigenerare quei quartieri portando servizi e con politiche socio sanitarie che investano sulla persona. È una sfida che richiede la capacità di coinvolgere la società civile e il Terzo settore. Abbiamo bisogno di un laboratorio collettivo delle idee, non si può non partire dalle parti che sono più in difficoltà: è la nostra bussola. Roma deve poter dimostrare che è all’altezza di quella speranza indicata da Papa Francesco per il Giubileo”. Al convegno è intervenuto anche il Presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca. L’incontro è stato moderato dal Cardinale Vicario Angelo De Donatis.