Ugo Vetere, inaugurato il Largo che porterà il suo nome

71

Roma dedica un’area all’indimenticato sindaco Ugo Vetere. La denominazione è frutto del lavoro della Commissione consultiva di toponomastica di Roma Capitale, con proposta approvata dalla Giunta Capitolina. Ugo Vetere venne eletto sindaco nel 1981, dopo la prematura scomparsa di Petroselli. Come assessore prima e sindaco poi, si dedicò a completare l’opera di risanamento delle borgate iniziata con le giunte di sinistra, all’ampliamento della metropolitana, all’edilizia scolastica e agli asili nido, alla creazione della seconda università di Roma, alla costruzione dei primi centri per gli anziani. Con Don Luigi Di Liegro, a cui lo legava un profondo rapporto personale, si impegnò a favore dei senza fissa dimora della Capitale.

Primo cittadino fino al 1985, dal 1995 al 1997 fu presidente dell’allora I circoscrizione di Roma, comprendente il centro storico, oggi Municipio I Roma Centro. L’area a lui dedicata è appunto un largo già parte di via dei Fienili, nei pressi dell’abitazione della famiglia Vetere, nel territorio che lo vide crescere e affermarsi come uno degli amministratori più apprezzati della Capitale.