“Il cane. Per una cultura del possesso consapevole”: sabato l’incontro gratuito in Campidoglio

68
Listen to this article

Si terrà sabato 18 marzo, dalle 9.30 alle 12.30, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, il convegno “Il cane. per una cultura del possesso consapevole”, promosso dalla Presidenza dell’Assemblea Capitolina.

L’incontro vuole focalizzare l’attenzione sul benessere del cane, sulla relazione con l’uomo e sui molteplici effetti positivi che ne scaturiscono, ma soprattutto vuole promuovere una cultura del possesso consapevole, nonché evidenziare costruttivamente alcune criticità nelle istituzioni che dovrebbero favorirla.

Con la Presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli ci saranno Sabrina Alfonsi, Assessore all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti e Giammarco Palmieri, Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale; con loro Michela Vittoria Brambilla, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare per i Diritti degli Animali e la Tutela dell’Ambiente, e Maria Silvia D’Alessandro, consulente legale e docente in materia di tutela giuridica degli animali. Relazioneranno sulle politiche delle istituzioni locali e nazionali per favorire il benessere del cane e una migliore relazione con l’uomo e sulle iniziative poste in essere per combattere l’abbandono, il randagismo, il maltrattamento e il commercio.

Nella seconda parte interverrà prima Giovanni Recine, Medico Veterinario e Guardia Zoofila, fondatore del Norsaa, Guardie Zoofile Ambientali, che illustrerà il ruolo della guardia zoofila per il rispetto della normativa vigente e quello del medico veterinario per il benessere fisico del cane; infine interverrà Marco De Paola, educatore e formatore del Centro di Psicologia Canina di Roma, che porrà l’attenzione sul benessere psicologico del cane e sull’educazione comportamentale.

Un evento dedicato ai possessori, indirettamente ai loro cani, non importa di che razza, di che taglia, quanto belli o quanto agili; un evento dedicato soprattutto alla loro relazione di amicizia e di amore.

Ingresso libero