Pallavolo, al PalaEur la final four di Coppa Italia

97
Listen to this article

Italia campione del mondo di pallavolo. Assistere alla finale a quattro di Coppa Italia (Final Four), dunque, vuol dire godersi la crème de la crème di questo sport, a livello mondiale. E il blocco semifinali-finale si gioca qui a Roma, al PalaEur (per la quarta volta), sabato 25 e domenica 26 febbraio. Organizza la Lega Pallavolo Serie A, in collaborazione col comitato regionale Fipav Lazio e quello territoriale FIPAV Roma. L’evento, tra i maggiori del 2023 per lo sport a Roma, è stato presentato in Campidoglio.

Le quattro squadre: Sir Safety Susa Perugia (favorita, ritenuta il team numero uno al mondo), Itas Trentino, Gas Sales Bluenergy Piacenza e Allianz Milano. ). Sono le stesse finaliste dell’anno scorso. I match delle semifinali: Perugia-Piacenza, Trentino-Milano.

In campo ci saranno otto azzurri campioni del mondo: Simone Giannelli (attuale capitano della nazionale), Roberto Russo, Yuri Romano, Leonardo Scanferla, Francesco Recine, Riccardo Sbertoli, Daniele Lavia e Alessandro Michieletto. Previsto il ritorno del timer dei 15 secondi, per ridurre i tempi morti tra la fine di un’azione e l’inizio della successiva. Le semifinali andranno in onda su Rai Sport, la finale di domenica alle 16 su Rai2.

“Un onore avere la Coppa Italia a Roma”, afferma l’assessore capitolino Alessandro Onorato. L’amministrazione intende “ridare alla Capitale centralità nei grandi eventi sportivi e la pallavolo sta accelerando questo processo. A questo sport teniamo particolarmente perché Roma ha una grande ricchezza a livello di  base”. E in effetti la Capitale conta oltre 200 società di pallavolo. Per Onorato si tratta di un “appuntamento che ha un triplice valore per Roma: turistico, economico e sportivo”.

Parla di “orgoglio”, per il fatto di ospitare questa fase finale, la presidente dell’Assemblea Capitolina Svetlana Celli, certa “che le squadre finaliste daranno vita a un grande spettacolo”. Celli ha ringraziato Lega Pallavolo e Fipav “per aver voluto questo appuntamento a Roma, che si conferma così sempre più capitale dello sport e dei grandi eventi nazionali e internazionali”.